Grassadonia: “Alle spalle sei mesi brutti. Ora cavalchiamo l’entusiasmo”

Il tecnico Gianluca Grassadonia

Tre reti ed un ritorno al successo che mancava dal 18 ottobre. L’operazione rilancio del Messina è scattata dalla prima gara del 2015, grazie alla rotonda affermazione su un Savoia giunto al “San Filippo” in piena difficoltà. Questa l’analisi del tecnico giallorosso Gianluca Grassadonia: “La squadra ha fatto quanto provato negli ultimi sette giorni in allenamento, ma dovevamo chiuderla prima, invece nella ripresa abbiamo perso ritmo e collegamenti. Con il secondo gol segnato da Orlando la gara si è messa poi in discesa. Non mi piace soffermarmi sui singoli, oggi hanno fatto tutti bene e siamo felici anche perchè ha esordito un ragazo del ’97, Sciliberto”.

Corona sigla l'1-0 (foto Paolo Furrer)

Corona sigla l’1-0 (foto Paolo Furrer)

La seconda sfida casalinga consecutiva rappresenta ora una ghiotta occasione per risalire ancora in classifica. “La mente è rivolta già a domenica, alla sfida con il Barletta. Occorre cavalcare l’onda e l’entusiasmo generato da questa vittoria, consapevoli che il campionato è ancora lungo e vogliamo essere protagonisti in maniera positiva. La squalifica di Altobello (era in diffida, ndr ) ? Giocherà un altro, ma complici gli infortuni ora ci restano soltanto due centrali di ruolo, De Bode e Stefani. Se arriverà in settimana qualcuno per il reparto arretrato dovete chiederlo alla società che si occupa delle questioni di mercato. Parecchi sono già andati via ed altri ancora lo faranno in questo mese, ma l’entusiasmo in questo momento supera la depressione, dopo aver trascorso sei mesi davvero brutti. La società è vigile sul mercato, sa cosa deve fare”.

Esordio rimandato, invece, per l’altro neoacquisto Manuel Mancini. “Stavo parlando con il giocatore, pensavo di inserirlo nel corso del secondo tempo. E’ appena arrivato e gli stavo chiedendo quali fossero le sue condizioni, poi è maturato il secondo gol di Orlando che ha chiuso la gara e a quel punto ho evitato di rischiarlo, anche perchè non aveva fatto nemmeno un allenamento”.

Commenta su Facebook

commenti