Gran colpo del CUS Unime. Ingaggiata la stella montenegrina Filip Klikovac

Termina come meglio non potrebbe la campagna acquisti del CUS Unime, pronto a tuffarsi nel prossimo campionato di serie A2 di pallanuoto maschile. Dopo gli innesti nelle scorse settimane di atleti di alto livello e con tanta esperienza per la categoria, il team universitario serve il poker, annunciando l’innesto di un vero e proprio pezzo pregiato.

Il montenegrino Klikovac

L’ultimo arrivato porta il nome di Filip Klikovac, uno dei centroboa più forti d’Europa attualmente in circolazione, una vera e propria stella pronta ad illuminare il cammino dei gialloblu.  Montenegrino di ventinove anni, Klikovac vanta una carriera lunga e, soprattutto, ricca di risultati e di esperienze internazionali importanti. Inizia il suo cammino da professionista in Italia indossando la calottina del Bari Nuoto dove allenava il padre.

Gli sono bastate solo due stagioni per mostrare tutto il suo talento: nel 2006, infatti, torna in patria e, giocando per lo Jadran, si mette in mostra, conquistando due titoli nazionali ed una Lega Adriatica. Nel 2010, dopo 4 stagioni di successi, i si trasferisce al Sintez Kazan, in Russia, dove disputerà altre due stagioni, assicurandosi un secondo ed un terzo posto in campionato. Nel 2012 il ritorno in Italia, ingaggiato dai sardi della Promogest Quartu, squadra neopromossa in A1, ma con la quale guadagna un bellissimo accesso ai playoff scudetto.

L’avventura in Sardegna dura solamente una stagione, perché l’anno successivo arriva l’importante chiamata del Posillipo. Saranno ben quattro le annate che completerà con la compagine napoletana, con la quale ottiene la qualificazione alla Coppa Len (la “Champions League” della pallanuoto) nella prima stagione e nel 2015 vince l’Euro Cup nell’emozionante finale tutta napoletana contro l’Acquachiara.  Traguardi prestigiosi che Klikovac, però, non limita solo all’attività di club, ma che estende anche alla carriera con la propria Nazionale; mette al collo un argento agli Europei di Eindhoven sotto la guida della leggenda Ranko Perovic, ed una medaglia d’argento anche nel 2013, quando a Barcellona l’oro al Campionato del Mondo, fermato in finale dall’Ungheria.

La nuova stella dei cussini

A questi risultati si aggiungono anche due bronzi alle World League di Chelyabink e Dubai, un oro alle Universiadi di Bangkok nel 2007 ed un’altra medaglia di bronzo agli ultimi Giochi del Mediterraneo di Tarragona. Anche in campo di giovanile un oro agli Europei Juniores di Istanbul del 2008 ed un argento a quelli di Chania del 2009. Una stella, dunque, destinata a guidare i cussini alla conquista quantomeno di una tranquilla salvezza.

Di questo avviso è anche il tecnico peloritano Sergio Naccari, estremamente soddisfatto dell’ultimo innesto: “Abbiamo realizzato senza dubbio un colpaccio. Si tratta di uno dei centroboa più forti di tutta Europa ed il fatto che un giocatore di questo calibro abbia scelto il CUS Unime non può che renderci orgogliosi del lavoro che stiamo portando avanti giorno dopo giorno e della bontà del progetto. In generale, ci riteniamo pienamente soddisfatti del nostro mercato. Chiaramente l’innesto di Klikovac costituisce un valore aggiunto”.

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com