Gonçalves: “Siamo sulla strada giusta. Cercherò di ritagliarmi più spazio”

GonçalvesGonçalves è subentrato nel finale (foto Salvatore Izzo)

Nel secondo tempo di Castellammare il Messina ha spinto sull’acceleratore anche grazie al contributo del portoghese Tiago Gonçalves, giunto alla sesta presenza stagionale in campionato, la quinta consecutiva: “Penso che abbiamo offerto una prestazione molto positiva, sia nel primo che nel secondo tempo. Vogliamo continuare così. Ho provato a entrare e stare subito su ritmi alti, andando a tremila, come d’altronde mi aveva chiesto il mister”. 

Adorante

Adorante si libera in area (foto Salvatore Izzo)

Fin qui appena una novantina di minuti in campionato, con tanti scampoli di partita. L’ex calciatore del Genoa, che in rossoblù vanta una trentina di gettoni in formazione “Primavera” non si perde d’animo e si dichiara combattivo: “Lavoro per essere titolare, è il mio obiettivo, ma ovviamente rispetto le scelte del tecnico. Devo continuare sulla strada giusta e dimostrare che se anche gioco cinque o dieci minuti sono disponibile a fare di più e posso anche farne novanta o comunque conquistare maggiore spazio di quello ottenuto finora”. 

Per il 21enne esterno sinistro è fondamentale trovare considerazione e fiducia dopo un’annata ai margini nella formazione B del Real Valladolid, dove ha trovato titolari che gli hanno concesso pochissimo: “Ho avuto problemi l’anno scorso, aggravati anche dalla sosta forzata per il Covid. Non ho trovato continuità perché non ho giocato. A Messina, dove sono arrivato in estate, sto lavorando tutta la settimana per farmi trovare disponibile sia a livello fisico che mentale. Sto benissimo, il mister e i compagni lo sanno. Mi fido del tecnico, che mi fa crescere tanto”. 

The following two tabs change content below.

Francesco Straface

Ideatore di MessinaSportiva nel 2005, per tredici anni - dal 2002 al 2014 - ha lavorato nelle emittenti private TeleVip e Tremedia. Vanta alcune esperienze nella carta stampata ("Il Dubbio" e il "Quotidiano di Calabria"). Dal 2016 è tutor presso la Scuola di Giornalismo della Lumsa di Roma