Per gli azzurri primo allenamento a Catania in vista della sfida con Fiji

Italia-ArgentinaItalia-Argentina (foto Ansa)

Si è svolto il primo allenamento catanese, aperto al pubblico ed ai media , per l’Italrugby negli impianti del CUS Catania, in preparazione del test match Italia – Fiji in programma sabato alle 15 al “Massimino”. Porte aperte per l’intera seduta agli appassionati che, al termine, hanno avuto l’opportunità di incontrare i propri beniamini e di trasmettere loro l’entusiasmo di tutto il movimento siciliano per il ritorno della Nazionale sull’isola dopo quasi un quarto di secolo dall’ultima apparizione. Attento ed entusiasta il pubblico che ha gremito gli spalti del campo cusino, per poi riversarsi in un abbraccio finale che ha coinvolto tutti i convocati da coach O’Shea.

Italia - Fiji

I tifosi che hanno accolto i giocatori

Tanti i selfie, tante le foto, tanti gli autografi, che i giocatori hanno elargito generosi senza risparmiarsi. È questa la Nazionale di rugby, aperta alla gente e al territorio, con la voglia di divertire e di vincere. E sempre con un occhio alla solidarietà: si pensi, ad esempio, all’iniziativa a supporto di Lad Onlus, o all’incontro dimostrativo di rugby in carrozzina, promosso da Wheelchair Rugby Catania che si misurerà con i Centurioni di Roma, precedendo l’ingresso in campo delle rappresentative italiana e fijiana. Il prossimo 8 novembre si svolgerà la cerimonia ufficiale del campo per bambini WonderLAD, la casa nata per accogliere i piccoli affetti da gravi malattie oncologiche insieme alle loro famiglie. Gli atleti Azzurri poseranno la prima zolla di prato e pianteranno il primo albero: un carrubo donato da Piante Faro, che sostiene LAD Onlus nella realizzazione del giardino. La cerimonia si svolgerà alla presenza del sindaco della città di Catania, Enzo Bianco, dell’assessore allo Sport e alla Scuola, Valentina Scialfa, del presidente Fir Sicilia, Orazio Arancio, del rappresentante di Piante Faro, Michele Faro e di Barbara Mirabella della Expo.

Italia-Argentina

Una fase del match tra le Nazionali italiana ed argentina (foto Ansa)

Alla cerimonia saranno presenti i bambini della Scuola Italo Calvino e i piccoli musicisti di Musicainsieme di Librino, nucleo riconosciuto del Sistema delle “Orchestre e dei Cori Infantili e Giovanili in Italia” che applica il “sistema Abreu”. Musicainsieme sarà protagonista con LAD anche del grande appuntamento di sabato 11 novembre alle ore 15.00 allo Stadio Massimino dove intonerà l’inno di Mameli insieme alla Fanfara della Marina Militare per il Test-match internazionale Italia-Fiji. “Siamo felici di prendere parte attivamente a questo grande appuntamento con lo Sport – afferma la presidente LAD Cinzia Favara Scacco e continua – anche il Rugby vuole dare il suo contributo alla realizzazione di WonderLAD, un grande riconoscimento che arriva dal mondo dello Sport e ci rende ancora più orgogliosi. Lavorare in sinergia con la Federazione Italiana Rugby, il sindaco Enzo Bianco, l’assessore Valentina Scialfa, Piante Faro, Barbara Mirabella e tanti altri sostenitori, ci consente di realizzare tutto questo”. Il sostegno è uno dei valori portanti del nostro sport – ha dichiarato il Manager della Nazionale Italiana Rugby, Luigi Troianie poter contribuire con un piccolo gesto ad un progetto che si prefigge di aiutare concretamente le famiglie che affrontano una sfida tanto impegnativa non è solo coerente con il nostro modo di affrontare la vita e lo sport ma rappresenta anche un momento di formazione e riflessione per i nostri atleti in vista della gara contro Fiji”.

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti