Giudice sportivo, una gara a porte chiuse all’Acireale. Un turno a Merkaj (Igea)

Giudice sportivo

Ecco i provvedimenti disciplinari del Giudice sportivo di Serie D per le gare della seconda giornata del girone I. Ammenda di 2.500 euro ed una gara a porte chiuse all’Acireale “per avere propri sostenitori in campo avverso, nel corso del primo tempo, lanciato pietre ed accendini all’indirizzo di un A.A. I medesimi, inoltre, nel corso del secondo tempo reiteravano il lancio di bottiglie di vetro, accendini, pietre di grandi dimensioni (10/15cm) che cadevano nelle vicinanze dell’Ufficiale di gara. Sanzione così determinata in considerazione della idoneità del lancio di oggetti a cagionare danni alla incolumità fisica dei presenti”. Multa di 500 euro, invece, al Palazzolo. Tra i giocatori tre giornate di stop per Boussaada (Portici), un turno a Sorgiovanni (Roccella), Lavardera (Gela), Merkaj (Igea Virtus) e Giarrusso (Sancataldese). Nessuno squalificato per Cittanovese e Messina.

 

Commenta su Facebook

commenti