Giordano: “Partita strana, l’importante è che siano arrivati i tre punti”

Antonello Giordano

Soltanto il risultato da salvare dopo la sfida vinta di misura dal Messina contro il Roccella grazie al gol di Orlando. Il difensore Antonello Giordano, subentrato nel corso della ripresa, ha spiegato nel post-gara: “E’ stata una partita strana. Abbiamo ottenuto una vittoria sofferta e l’importante è che sia arrivata. Magari in altre circostanze meritavamo qualche punto in più. C’è stato il rigore sbagliato da Crucitti e queste partite il più delle volte si perdono. Ci è andata bene, abbiamo conquistato i tre punti e ora dobbiamo lavorare di più in settimana”.

Ungaro contro il Roccella (foto Giovanni Isolino)

Troppe, però, le occasioni concesse al Roccella da parte di un brutto Messina, fischiato dai propri tifosi. “Se la squadra si allunga si va in difficoltà sia in fase di possesso che di non possesso. E’ dipeso, allo stesso modo, da noi difensori e dagli attaccanti. Dobbiamo migliorare e non allungarci quando manca un po’ di lucidità. Avella provvidenziale? Il nostro portiere ha fatto belle parate, come il loro che ha compiuto alcuni interventi importanti”.

Lo spostamento di Bruno a destra può essere una soluzione anche per l’utilizzo di Giordano. “Lo spero… Francesco ha fatto benissimo, da lui è partito anche l’assist da cui è nato il gol. In settimana, comunque, ci si allena per farsi trovare pronti e poi si aspettano le scelte del mister”.

“Stiamo in una piazza esigente – conclude Giordano – e sappiamo che in certi casi si subiscono delle critiche ma possono arrivare anche gli elogi se dovessimo inanellare qualche risultato positivo. A -3 dal secondo posto? Il campionato di D è difficile, i conti si faranno alla fine. Viaggiamo settimana dopo settimana e ci prepariamo ad una gara difficilissima come quella di Licata”.

Commenta su Facebook

commenti