Galà dello Sport con “La Castagna d’Argento 2014”

Pippo Leone

L’organizzatore della Sicilpool Pippo Leone

Lo sport a Trecastagni fa ormai rima con Sicilpool. Da 30 anni in auge per l’organizzazione della Trecastagni Star, nel 2014 celebrerà la nona edizione del Galà dello Sport. Il tutto in attesa del grande evento: i Campionati nazionali assoluti di corsa su strada (10 km) che si terranno proprio nella cittadina pedemontana il 13 settembre 2015. La nona edizione del Galà dello Sport con l’assegnazione delle castagne d’argento vivrà di un profondo legame con l’avvenimento del prossimo settembre, per cui già è partita la macchina organizzativa, affidata a Pippo Leone e alla Sicilpool.

Il Galà dello Sport si terrà lunedì 15 dicembre al teatro comunale di Trecastagni con inizio alle ore 20.00. L’evento è organizzato con la collaborazione del Comune di Trecastagni.Fra i premiati spiccano nomi illustri del Coni e dell’atletica leggera nazionale, perché mai come quest’anno sportivo Trecastagni sarà la città siciliana dello sport e dell’atletica. La Castagna d’argento infatti sarà assegnata al vice presidente nazionale del Coni Giorgio Scarso, al presidente regionale del Coni Sergio D’Antoni e al commissario tecnico nazionale della Fidal Stefano Baldini. Atletica e gestione dello sport in primo piano, dunque, ma non solo. Gli altri premiati, il cui nome sarà svelato a breve, sono atleti e dirigenti di altre importanti discipline sportive: calcio, scherma e pallavolo su tutte.Come sempre sarà dato spazio anche a chi racconta le gesta degli sportivi. La castagna d’argento sarà assegnata al caposervizio della redazione sportiva del quotidiano “La Sicilia”, Andrea Lodato. Il legame col mondo del giornalismo sarà nobilitato ancor di più dal premio maggiormente voluto dal comitato organizzatore.

IL PREMIO SPECIALE “ANGELO CASABIANCA”. Autentica colonna delle pagine sportive del quotidiano “La Sicilia”, “Angelo Casabianca è stato per decenni capo della segreteria della redazione sportiva del quotidiano catanese. Casabianca era riuscito a dare una impronta di grandissima professionalità, correttezza e competenza alle pagine dello sport del suo giornale, allevando, tra l’altro, intere schiere di giornalisti che sono cresciuti attraverso le sue precise direttive. La redazione sportiva de “La Sicilia” all’epoca era formata da giornalisti del calibro di Candido Cannavò e Luigi Prestinenza, ma la “regia” era di Angelo Casabianca che riusciva a far seguire con attenzione tutti gli avvenimenti sportivi che si svolgevano in Sicilia dando alle pagine un valore aggiunto consistente in una ricchezza di notizie ineguagliabile”.

Così è stato ricordato Angelo Casabianca dall’Associazione siciliana della stampa. A lui, il comitato organizzatore ha voluto intitolare un premio che sarà assegnato ogni anno a partire proprio dal 2014. La speciale commissione, in cui oltre a Leone figura anche il figlio di Angelo, il vicecaposervizio della redazione sportiva del quotidiano “La Sicilia” Nunzio Casabianca, per questa prima edizione ha deciso di assegnare il premio ad un punto di riferimento del mondo del giornalismo locale e nazionale. “Un premio speciale per un uomo speciale”, ha detto Leone. Sul nome però vige il più assoluto riserbo. Sarà svelato solo nei giorni immediatamente precedenti il Galà.

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti