Franzese e Donnini concedono il bis sulle strade di Lipari

Salvatore FranzeseL'assessore Merenda premia il vincitore Salvatore Franzese

Repliche d’autore nella seconda tappa del “19° Giro Podistico delle Isole Eolie”. Nell’Acquacalda-Canneto (6.5 km) si sono imposti, infatti, bissando, così, i successi conquistati nella gara d’apertura a Vulcano, gli emiliani Salvatore Franzese (Atletica Reggio) e Sonia Donnini della Panariagroup Sassuolo. La manifestazione Fidal, organizzata dalla Polisportiva Europa in sinergia con la Mediterranea Trekking, ha vissuto il primo spostamento via mare, quello da Vulcano a Lipari.

I primi al comando

Gruppo di testa dopo la prima salita

Franzese ha respinto l’attacco portato dal combattivo piemontese Carlo Mauro (Pam Mondovì), concludendo a braccia alzate in 23’21”. Mauro è giunto attardato di 10”, più lontani, invece, Carlo Lanza e Luigi Guidetti (Corradini Rubiera), rispettivamente terzo e quarto. Quinto Omar Menolascina (Fidippide), sesto Gianni Battisti (Libertas), settimo Luciano Calapristi (Meeting Sporting Club) ed ottavo Luigi Pardo dell’Asd Misterbianco.

Tra le donne, la Donnini ha messo un altro “mattone” sulla vittoria finale, piazzandosi nona assoluta con il crono di 27’23”. Proprio alle sue spalle, ad appena 3” di distanza, è arrivata, però, Elisa Naletto (Pam Mondovì), che ha confermato il brillante stato di forma. Terza la costante messinese Francesca Colafati (Fidippide), davanti a: Roberta Lodesani (Corradini Rubiera), Carolyn Berger (Meeting Sporting Club), Giulia Della Bina (Assisi Runners), Debora Fustinoni (Pro Patria) e Filomena Moscato della Pietralunga. Quasi invariate le posizioni nelle graduatorie generali maschile e femminile.

L’arrivo della vincitrice Sonia Donnini

I migliori di categoria sono stati premiati dall’assessore comunale di Lipari Davide Merenda, entusiasta di questa kermesse così longeva: “Il giro podistico rappresenta motivo di vanto ed orgoglio per l’intero arcipelago e facciamo sempre quanto nelle nostre possibilità per supportare la lodevole iniziativa sportiva portata avanti da Costantino Crisafulli, che richiama nel nostro territorio una bella partecipazione di atleti provenienti da tutta Italia” .

Il programma prevede, infine, mercoledì 4 il temuto “tappone” di Salina con start ed arrivo a Rinella e inversione di marcia a Malfa. Una competizione di circa 16.8 km tecnicamente dura e selettiva, che potrebbe decidere quest’appassionante edizione della corsa eoliana.

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti