“Franco Scoglio”, verso l’agibilità per due gare. Il nodo era l’impianto elettrico

Curva SudLa Curva Sud in occasione della stracittadina (foto Nino La Macchia)

Bisogna ancora attendere qualche ora per l’ufficialità dell’agibilità dello stadio “Franco Scoglio”. Ottenuto il placet per la disputa della stracittadina tra ACR e Città di Messina, era fissata per giovedì mattina la nuova seduta della Commissione di Vigilanza sui pubblici spettacoli, presieduta da Maria Caterina Ippolito.

Curva Sud

Una vista della Curva Sud (foto Nino La Macchia)

Come avevamo scritto nei giorni scorsi, il nodo resta quello legato all’impianto elettrico. L’organo prefettizio ha richiesto, in linea con le recenti normative, sempre più stringenti, le relative certificazioni di conformità. Il “caso” è stato risolto. L’originale del progetto, che risale al 2004, è già nella disponibilità della Questura. Né il Comune né il club erano in possesso invece di una copia. Motivo per il quale è stata proprio la Commissione a fornirla alle parti, che si sono aggiornate per l’incontro decisivo fissato nella mattinata di venerdì a partire dalle 10.

I tecnici di Palazzo Zanca, guidati da Orazio Scandura del Dipartimento Manutenzioni e l’ingegnere Franco Mento, incaricato dall’ACR Messina, hanno esaminato le carte e presenteranno le loro osservazioni in merito. Il Comune dovrà certificare che nel frattempo non sono stati effettuati interventi di manutenzione straordinaria e che nulla è mutato rispetto al progetto originario. La società di Pietro Sciotto dovrà confermare la stessa versione. Sul fronte strutturale invece non ci sono problemi. Nel 2014 l’Amministrazione precedente, guidata dal sindaco Renato Accorinti, aveva ottenuto il collaudo decennale, che vale fino al 2024.

Sancataldese

Il settore ospiti verso la riapertura con una capienza di 800 posti (foto Nino La Macchia)

Completata l’ulteriore produzione documentale, senza la quale non sarebbe stata consentita la riapertura dell’impianto, si terrà il successivo sopralluogo presso il “Franco Scoglio”. A quel punto potrà scattare la prevendita in vista dell’attesissima sfida con il quotato Bari. Numerose d’altronde le richieste di biglietti pervenute dalla Puglia, dove in tanti attendono con curiosità l’esordio della squadra allestita dal nuovo presidente Aurelio De Laurentiis. Se per la stracittadina erano state aperte soltanto Curva Sud (5.100 posti) e Tribuna A (altri 1000), questa volta arriverà l’ok anche per ulteriori 800 spettatori da accogliere nel settore ospiti, per una capienza complessiva che si attesterà a quota 6.900.

Sciotto e De Luca

Il presidente Pietro Sciotto e Cateno De Luca (foto Nino La Macchia)

La Commissione ha però chiarito che non potrà concedere comunque un’agibilità annuale, dal momento che il 30 settembre prossimo scadrà il comodato d’uso stipulato l’estate scorsa dal neonato club con la precedente Giunta. Autorizzazione in vista quindi per le prime due gare, previste appunto domenica 16 con il Bari e due settimane dopo, proprio il 30, contro il Marsala. Poi sarà la nuova Amministrazione guidata da Cateno De Luca a tracciare i contorni di una nuova convenzione. A quel punto dovrebbe essere una formalità ottenere l’agibilità annuale, almeno fino a maggio, prima dei nuovi concerti estivi già in fase di organizzazione. L’ennesimo “caso” legato all’impiantistica cittadina, insomma, dovrebbe presto essere archiviato.

Commenta su Facebook

commenti