Foggia firma la rimonta, ma l’Acr non sfrutta i due uomini in più: 2-2 a Cittanova

Scene di esultanza

Al “Morreale-Proto” i calabresi guidati da Infantino si portano sul 2-0 con Crucitti e Dorato. L’ex attaccante del Casarano, autore di una doppietta, rimette in parità la sfida prima dell’intervallo. Nella ripresa, nonostante i due uomini in più per le espulsioni di Fiumara e Rizzo i peloritani non sfondano. 

La cronaca: Inizia dal “Morreale-Proto” di Cittanova il nuovo corso dell’Acr Messina, al debutto nella stagione 20/21. Pronti via ed è subito doccia fredda. Al 3’ è l’ex Crucitti a colpire con un bel destro al volo, dopo la punizione battuta da Rizzo, sfruttando l’indecisione della difesa ospite. Cittanova in vantaggio e per la squadra di Novelli il campionato inizia come peggio non potrebbe. L’Acr avrebbe la chance per rimediare già all’8’: Bollino, di testa, sul cross di Foggia impegna Latella, abile a respingere il pallone distendendosi in tuffo. Il portiere di casa, al 13’, dice no anche a Foggia, servito da Cretella. Nel loro momento migliore i peloritani vengono ancora trafitti. Al 22’ arriva il 2-0 di Dorato che, lasciato colpevolmente libero, va a segno di testa sul corner calciato da Crucitti. Il Messina, però, non demorde e l’occasione costruita sull’asse Bollino-Arcidiacono è il preludio al 2-1, realizzato al 29’ da Foggia. Suo il timbro che ridà pepe alla sfida, con un tocco sottomisura sugli sviluppi di un angolo. La tegola per il Cittanova è anche un’altra, perché Crucitti deve arrendersi per infortunio al 33’, lasciando il campo a Giorgiò. Allo scadere del primo tempo la rimonta viene completata dallo scatenato Foggia, autore della doppietta: al 46’ l’ex del Casarano non può fallire il comodo tap-in su assist di Arcidiacono che aveva recuperato palla sfruttando l’erroraccio in appoggio di Latella. Si va al riposo sul 2-2 al termine di un primo tempo davvero pirotecnico.

Cittanova e Messina schierate in campo

Ad inizio ripresa subito un altro colpo di scena: entrata dura di Fiumara su Bollino, punita dall’arbitro con il secondo giallo. Cittanova in dieci uomini. Al 10’ Arcidiacono spreca tutto a pochi passi da Latella e getta alle ortiche un 3-2 che pareva ormai fatto. I calabresi restano addirittura in nove al 12’ dopo le proteste di Rizzo per una rimessa laterale, con il direttore di gara che estrae il secondo cartellino rosso della partita. Infantino, con due giocatori in meno, è obbligato a ridisegnare la squadra per coprirsi, inserendo prima Scuderi e poi Isabella per Giorgiò e Dorato. Novelli risponde con Cascione e Cristiani per Mazzone e Vacca. L’Acr a questo punto prova l’assedio, ma non riesce a pungere. Il gioco diventa spezzettato e le occasioni latitano. Al 28’ niente da fare per Bollino, il cui tiro viene respinto dalla difesa del Cittanova. Al 39’ il colpo di testa di Cretella termina alto. Garofalo e Izzo rilevano Giofrè e Bollino. Cinque i minuti di recupero concessi da Schiavon di Treviso. La manovra del Messina è confusa e un tiro-cross di Foggia, sugli sviluppi di un corner di Lavrendi, non sortisce effetto. Finisce qui e, per come si era messa la partita, è un pari decisamente amaro per i peloritani che, anche quest’anno, falliscono l’appuntamento con la vittoria all’esordio in campionato.

Una fase del match del “Morreale-Prato”

Cittanova-Acr Messina 2-2
Marcatori: 3’ pt Crucitti (C), 22’ pt Dorato (C), 29’ e 46’ pt Foggia (M).
Cittanova (3-4-2-1): Latella; Petrucci, Corso, Fiumara; Barilaro, Meola, Lo Nigro, Rizzo; Crucitti (33’ pt Giorgiò; 13’ st Scuderi), Silenzi; Dorato (22’ st Isabella). A disp. La Cagnina, Lo Sasso, Miceli, Fuschi, Giovinazzo, Condomitti. All. Pietro Infantino.
Acr Messina (4-3-3): Lai; Mazzone (13’ st Cascione), Lomasto, Boskovic, Giofrè (41′ st Garofalo); Cretella, Vacca (24’ st Cristiani), Lavrendi; Bollino (44′ st Izzo), Foggia, Arcidiacono. A disp. Manno, Monteleone, Bartolotta, Mancuso. All. Raffaele Novelli.
Arbitro: Alessio Schiavon di Treviso (assistenti Matteo Taverna di Bergamo e Ionut Eusebiu Nechita di Lecco).
Ammoniti: Cristiani (M). Espulsi al 2’ st Fiumara (C) e al 12’ st Rizzo (C).

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva