Flussi anomali anche su Fondi-Messina. Gravina: “Segnalato agli organi competenti”

Gabriele GravinaIl presidente della Lega Pro Gabriele Gravina ai nostri microfoni

I flussi di gioco anomalo sulle partite Parma-Ancona e Fondi-Messina hanno fatto scattare “l’immediata segnalazione a tutti gli organi competenti, compresa la Procura Federale“. È quanto ha confermato ad Agipronews Gabriele Gravina, presidente della Lega Pro. “Il lavoro di coordinamento con i Monopoli di Stato ha funzionato perfettamente – spiega Gravina – Appena ricevuto l’alert abbiamo segnalato la situazione all’Unità investigativa e al Gruppo investigativo del Viminale specializzato nelle scommesse sportive, oltre naturalmente alla Procura Federale. Il nostro compito per ora si esaurisce qui, spetterà alle autorità procedere con indagini più approfondite”. Il presidente sottolinea comunque che “le anomalie non necessariamente implicano frodi sportive. Ulteriori verifiche sono sempre necessarie”. Casi di allarmi poi rientrati sono già capitati nel corso di questa stagione: “Abbiamo ricevuto altre segnalazioni legate a piccole anomalie, ma è stato accertato che non c’è stata violazione delle norme”. Più in generale, continua Gravina, lo scenario è migliorato dopo l’inizio della collaborazione della Lega Pro con i Monopoli e Sportradar, società specializzata nel monitoraggio delle scommesse, con cui proprio la scorsa settimana è stato siglato un nuovo protocollo d’intesa. “La situazione al momento è abbastanza tranquilla. Ci sono ancora nodi da sciogliere ma riguardano per lo più episodi degli anni passati, sui quali stanno indagando polizia e attività giudiziaria visto che il nostro compito si esaurisce con le procedure concordate con Monopoli e Uiss”. 

Commenta su Facebook

commenti