Fc Messina brutto ma vincente: Mukiele stende il Troina (1-0), fallito un rigore

Fc MessinaIl Fc Messina si carica prima del via (foto Omar Menolascina)

Al Football Club Messina basta Mukiele. Una zampata del giovane attaccante francese consente ai giallorossi di superare il Troina al “Franco Scoglio” per 1-0, al termine di una gara per lunghi tratti noiosa anche se la vittoria dei peloritani è meritata.

Prepartita – Dopo la brutta sconfitta di Trapani contro il Dattilo, Gabriele compie un’autentica rivoluzione tattica cambiando modulo e interpreti, ben sei rispetto al “Provinciale”. Accantonato il 4-4-2, il tecnico peloritano si affida al 3-5-2, in difesa si rivede il fedelissimo Fissore con Domenico Marchetti e Quitadamo. Gli esterni sono Ricossa e Aita, in mezzo confermato capitan Giuffrida, Palma e Alessandro Marchetti. In attacco c’è il gran ritorno di Carbonaro in coppia con Mukiele. Panchina che suona di bocciatura per Barnofsky, Casella, Balistreri, Gille e Bevis. Addirittura tribuna per Coria, apparso fuori forma nelle prime due uscite di campionato, così come Dambros.

Mukiele e Aita

La combinazione tra Mukiele e Aita (foto Omar Menolascina)

Cronaca – Al 10’ il primo brivido del match, cross di Ricossa dalla sinistra che attraversa tutto lo specchio della porta, sponda di testa di Aita per il marcato Mukiele che sotto misura manca la deviazione vincente. Al 27’ si vede il Troina, Savasta sfrutta una dormita di Quitadamo e da posizione defilata prova a calcia a giro dalla sinistra: palla sul fondo. Il cambio di marcia voluto da Gabriele nella prima mezzora tarda a vederci, spesso e volentieri i giallorossi si affidano a lanci lunghi dalle retrovie, soluzione che non certo ideale per Carbonaro, ma anche per Mukiele costretto a stoppare spalle alla porta senza mai riuscire a impensierire la retroguardia troinese. Ma a parte le prevedibili difficoltà tattiche, i giallorossi sembrano in difficoltà dal punto di vista motivazionale, giocatori lenti e impacciati mentre manca il movimento senza palla. Al 42’ bella punizione di Domenico Marchetti dal limite dell’area, Aiolfi vola e manda il pallone sopra la traversa. Ultima azione con una girata di Ricossa in area finita alta dopo una palla scodellata in area da Quitadamo direttamente da fallo laterale. Si va negli spogliatoi dopo un primo tempo incolore, in linea con quelli visti contro San Luca e Dattilo.

Carbonaro

Carbonaro al rientro dopo tre turni di squalifica (foto Omar Menolascina)

Il canovaccio della ripresa non sembra cambiare, ma al 56′ arriva il vantaggio dei padroni di casa. Punizione sul secondo palo di Alessandro Marchetti dalla sinistra, serie di batti e ribatti così la palla arriva a Mukiele che spalle alla porta tenta una girata, la cui traiettoria beffa Aiolfi. Incontenibile la gioia per il primo gol in campionato dell’attaccante francese, protagonista sin qui di una gara volenterosa ma evanescente. Gabriele si copre, fuori proprio Mukiele e Aita (che già ammonito ha rischiato il secondo giallo al 20′)  al loro posto Garetto e Gille. Al 63′ Fc Messina vicino al raddoppio, angolo di Domenico Marcehtti dalla destra che trova l’altro Marchetti, Alessandro, sul secondo palo, ma la sponda del giallorosso non permette a Quitadamo la deviazione vincente a due passi dalla porta. Gabriele inserisce Casella per Alessandro Marchetti al 67′, ma dopo un minuto il Troina rimane in dieci per il secondo giallo inflitto a Gallo, inevitabile dopo la scivolata con cui ha fermato Palma. Al 78′ bello spunto di Carbonaro sulla destra, cross in mezzo e bella girata di Garetto che di testa costringe Aiolfi alla presa bassa. Nonostante l’inferiorità numerica, il Troina prova a farsi vedere costringendo Marone a qualche uscita, ma di vere occasioni non se ne vedono. L’occasione gr0ssa per raddoppiare l’Fc Messina ce l’ha a 5 dalla fine, Palma dal vertice destro mette in mezzo, Ricossa anticipa il marcatore, che da dietro lo tocca e il direttore di gara indica in dischetto. Dagli undici metri si presenta Carbonaro, ma il suo tiro non è particolarmente angolato e neanche forte, così Aiolfi si distende sulla destra e mantiene il risultato in bilico. La sostanza però non cambia, l’Fc Messina torna al successo nonostante l’ennesima prestazione incolore. Se l’obiettivo stagionale è quello di ambire ad un campionato di vertice, il lavoro per Gabriele appare piuttosto arduo.

Arena Giallorossa

Arena Giallorossa presente sulla collinetta (foto Omar Menolascina)

Tabellino. Fc Messina – Troina 1-0
Marcatore: Mukiele 56′
Fc Messina: Marone, Giuffrida, D. Marchetti, Carbonaro, Palma, Quitadamo, A. Marchetti (67′ Casella), Mukiele (61′ Garetto), Fissore, Ricossa, Aita (61′ Gille). A disposizione: Tocci, Barnofsky, Gaspar, Balistreri, Bevis, Ebui. All. Gabriele.
Troina: Aiolfi, Berti (87′ Nania), Ciccone (87′ Escu), Gallo, Mbaye, Longo, Cenci, Palermo, Anastasio (67′ Felici), Aperi, Savasta. A disposizione: Spataro,Agate, Diara, Popolo, Santoro, Fornterre. All. Raciti.
Arbitro: A. Zanotti di Rimini
Assistenti: M. Roperto di Lamezia Terme, M. Bartoluccio di Vibo Valentia
Note – Espulsi: Gallo 68′ (T) per doppia ammonizione. Ammoniti:  Aita (M), Palermo (T), Cenci (T), Gille (M), Palma (M), Casella (M)

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva