Fabbricini: “Format attuali dei campionati non più sostenibili”

Roberto FabbriciniIl commissario straordinario della Figc Roberto Fabbricini (foto Ansa)

Così il commissario della FIGC, Roberto Fabbricini al Corriere dello Sport durante un’intervista concessa al direttore Ivan Zazzaroni: “Mi chiedeva della B a diciannove. Mi sono ritrovato con due delibere della lega e con diciannove lettere – tutta posta certificata – con le quali mi si chiedeva di evitare i ripescaggi. Trascurando per una volta il metodo, indubbiamente anomalo, ribadisco che sono sempre stato favorevole alla riduzione del numero delle squadre, i format attuali non sono più sostenibili. Ricordo il discorso che feci in Lega Calcio all’inizio del mandato: spiegai, appunto, che ero per una Serie A a 18, una B a 20 e due gironi di C di 20 l’uno, scatenando l’iradiddio”.

“Il sistema non si regge in piedi, posso comprendere le ragioni dell’Assocalciatori, ma è necessario mettere un punto esclamativo e quindi avviare una riforma che probabilmente scontenterà qualcuno ma che permetterà al calcio italiano non solo di sopravvivere, addirittura di crescere”.

Commenta su Facebook

commenti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com