Effe Volley e Avis Santa Teresa di Riva a braccetto per il sociale

Le tlete della Effe Volley ed i volontari dell'Avis durante l'incontro

Prosegue la collaborazione fra l’Effe Volley S. Teresa e la locale sezione dell’Avis. Un rapporto di cooperazione spontaneo e sincero tra le due associazioni cittadine a testimonianza del rinnovato impegno nel sociale del sodalizio che milita in serie B Femminile di Pallavolo. Una delegazione della sede Avis capitanata dal presidente Maurizio Crisafulli e composta da Francesca Ingegneri, Vera La Rosa, Giuseppe Pellizzeri Pisto e Piero Buscemi ha fatto visita alla squadra santateresina – presente lo staff dirigenziale – prima di una seduta di allenamento. E’ stata l’occasione per illustrare alle atlete l’importanza della donazione in funzione propria e soprattutto dell’aiuto agli altri. Le giocatrici si sono mostrate molto interessate ed oltre a rendersi promotrici per il futuro della donazione del liquido vitale, saranno disponibili in prima persona ad aiutare il prossimo in una pratica che per alcune di loro non era una novità.

Sara Casale (Effe Volley)

Sara Casale (Effe Volley)

Già in occasione della inaugurazione della nuova sede Avis (che ospita anche la cellula Aism) di Via Santi Spadaro, nello scorso dicembre, c’era stato una primo contatto con la stella locale, Sara Casale, che allora tagliò il nastro su iniziativa del dirigente e responsabile del progetto “Effe nel sociale” Nino Bucalo. Al termine dell’incontro i volontari Avis hanno donato alle giocatrici ed allo staff tecnico una simpatica penna a forma di siringa, che ha la funzione di smitizzare la fobia per gli aghi. Il prossimo appuntamento con la donazione a S. Teresa è previsto sabato 12 aprile. Sabato 5 aprile, alla presenza del vicepresidente Avis e medico Nicoletta Luca, in occasione della gara interna dell’Effe Volley contro il Kermes Spezzano sarà promozionato l’evento.

Soddisfatto il presidente dell’Avis santateresina, Maurizio Crisafulli: “Con i dirigenti dell’Effe ci siamo subito trovati in sintonia, si tratta di persone come noi che fanno volontariato nel sociale ognuno per i propri ambiti di competenza. Tra gente per bene è facile sedersi dietro un tavolo e programmare qualcosa di positivo per la nostra comunità, sono certo che il nostro rapporto sarà proficuo e duraturo nel tempo”.

Anche Nino Bucalo, dirigente della Effe Volley, che fortemente ha voluto questo connubio esprime la sua soddisfazione: “Sport e volontariato sono due cose che devono interagire così come Effe ed Avis sono due realtà che negli ultimi anni sono cresciute e quindi operando in simbiosi possono solo migliorare. Noi come società sapendo di poter aiutare chi ha bisogno siamo orgogliosi di metterci a disposizione per quello che possiamo fare”.

Commenta su Facebook

commenti