Eagles Palermo, prestazioni incoraggianti nelle amichevoli con Alcamo e Patti

EaglesEagles Palermo

Due amichevoli nello spazio di appena un giorno. C’era grande attesa nello staff tecnico biancorosso, guidato da coach Flavio Priulla, per comprendere come si sarebbe comportata la nuova Eagles Basket nella doppia amichevole ravvicinata contro Alcamo e Patti.

La sfida al PalaDallaChiesa, la prima della nuova stagione sul proprio parquet, ha visto i palermitani pungere con grande continuità in attacco, chiudendo la gara a quota 86 punti, subendone però davvero troppi, esattamente 67. Audace la prova degli ospiti di coach Ferrara, che però ha messo fin troppo in difficoltà la truppa di coach Priulla, per niente soddisfatto a fine gara: “Non c’è stato quell’atteggiamento umile e concentrato, finalizzato alla fase difensiva, che avevo chiesto ai ragazzi – ha dichiarato -. La condizione fisica dopo cinque settimane di lavoro non è più una scusante, il problema è stato mentale”.

Un messaggio recepito chiaro e forte dai biancorossi capitanati da Dragna, che a stretto giro hanno affrontato una seconda amichevole con il Patti Basket, rispondendo presente a livello d’intensità, soprattutto difensiva, sul parquet del PalaSerranò, formazione di Serie B.

Grande lucidità in attacco e altra serata da 63 punti nelle prime tre mini partite da 10 minuti, per poi concludere con un ultimo periodo che ha visto i padroni di casa rispondere dopo aver chiuso sotto nel punteggio nei restanti quarti di gara (14-18; 18-22; 11-23; 22-7). Tanta pazienza negli attacchi e pressione alta in difesa, così come aveva chiesto Priulla mentre il eam di coach Sidoti doveva fare il conto con le assenze di Pekovic, Mazzullo e Nino Sidoti.

Test importante anche sul piano nervoso, con il confronto anche sul piano della tensione, perfetto per farsi trovare pronti alla prima di campionato il prossimo 8 ottobre.

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti