Due sconfitte per le formazioni del Mondo Giovane

Il Mondo Giovane
Il Mondo Giovane

Il Mondo Giovane

Non è stato un fine settimana positivo per le formazioni di punta del Mondo Giovane. Il doppio impegno domenicale si è concluso per il sodalizio messinese con due sconfitte, anche se maturate con modalità differenti. In campo femminile, le ragazze di mister Antonio Capillo sono state costrette alla resa tra le mura casalinghe della Palestra “Giorgio La Pira” nel confronto con la capolista Golden Volley Acicatena. La formazione catanese ha confermato la sua forza nell’impianto di gioco messinese andando ad imporsi per 3 a 0, ma capitan Catano e compagne non hanno demeritato sul piano del gioco: al contrario hanno lottato con generosità e cuore, riuscendo in determinati fasi del match a mettere pressione al quotato avversario che nutre ambizioni di promozione.

Nel primo set il Mondo Giovane si è trovato costretto a recuperare nel punteggio scarti anche consistenti (11-18): con pazienza e tenacia, le biancoazzurre riuscivano a riportarsi sotto ma nelle fasi finali erano le atlete del Golden Volley a mantenere la brillantezza necessaria per mettere le mani sul set (21-25). Di ben altro tenore il secondo parziale, nel corso del quale per il livello di gioco si vede il migliore Mondo Giovane di tutto il match. Le ragazze di Capillo si portano ben presto avanti e conservano un vantaggio di tre-quattro punti fino alle convulse fasi finali. Le messinesi sembrano potere riportare in equilibrio l’incontro ma, con il tabellone che segna 24 a 20 per le messinesi, ecco concretizzarsi la reazione del Golden Volley. Complice anche qualche errore di troppo delle locali, la compagine etnea confeziona un break di sei punti consecutivi che vale il set e, di fatto, una grossa ipoteca sulla vittoria finale. Scampato il pericolo, Acicatena si riorganizza e torna ad esprimersi su alti livelli in attacco, mentre viceversa il Mondo Giovane accusa il contraccolpo psicologico per il set precedente. Il terzo è appannaggio delle ospiti per 25 a 18. Sconfitta indolore per la società presieduta da Mario De Marco che rimane in una posizione di centro classifica e soprattutto mantiene inalterato il vantaggio sulla zona retrocessione.

Il rammarico maggiore è però per la prestazione fornita dalla prima squadra in campo maschile. Il team di mister Pappalardo esce sconfitto dal PalaRescifina nel derby cittadino con il Tabavolley Costantino Sport 1. I padroni di casa si impongono per 3 a 0 con pieno merito, denotando una buona organizzazione di gioco ma soprattutto grande impegno e determinazione. Elementi che sembrano mancare tra le fila biancoazzurre capaci di alternare sprazzi di gioco positivi ad inattesi cali di tensione nelle fasi cruciali dei set. Flessioni che alla fine finiscono con lo spostare l’ago della bilancia dalla parte dell’avversario di turno. Tornando al match con lo Sport 1, il Mondo Giovane ha disputato un buon primo set, ribattendo colpo su colpo prima di cedere nelle battute conclusive (25-23). Secondo e terzo sono stati giocati meglio dallo Sport 1 che ha dimostrato maggiore applicazione nella fase difensiva e più freddezza in attacco. L’ultima giornata del girone di andata consegna al Mondo Giovane la quinta sconfitta su sei incontri disputati e una classifica che non può essere valutata in maniera positiva. Ci sono i margini di recupero, ma diventa fondamentale cambiare registro e atteggiamento nel girone di ritorno per presentarsi alla seconda fase con una condizione fisica e mentale migliore.

 

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti