Doppio colpo mercato per il Città di Taormina: Daniele Ancione e Santino Biondo

TaorminaDaniele Ancione e Santino Biondo fra i sette acquisti del Taormina

Il Città di Taormina ha ufficializzato una doppia operazione di mercato: Daniele Ancione e Santino Biondo, nell’imminente stagione sportiva, vestiranno la maglia biancazzurra. Due calciatori messinesi di talento ed esperienza, già vogliosi di mettersi a disposizione di mister Lu Vito in vista della preparazione che scatterà martedì 3 agosto sul sintetico del Bacigalupo di Taormina.

Taormina

Lo Re, Ancione e il direttore generale Giovanni Cardullo

Ancione, centrocampista classe 1983 di grandissima qualità, è reduce da un’importante stagione in Serie D con il Biancavilla: 28 presenze e 5 gol in gialloblù e una serie di prestazioni di alto livello che lo hanno fatto risultare tra i migliori interpreti del ruolo dell’intero torneo di quarta serie. Cresciuto nel settore giovanile del Messina, nel 2002 ha esordito tra i professionisti con l’Igea Virtus: a Barcellona colleziona un centinaio di presenze in quattro stagioni condite da 6 reti. Dopo le esperienze, in C, con Juve Stabia, Andria Bat e Catanzaro, nel 2008/09 torna in D nella sua Messina e si rende protagonista di un’ottima stagione con 31 gettoni e 8 reti.

Ancione resta in pianta stabile nel massimo torneo dilettantistico, gioca con Sapri, Nissa, Hinterreggio, Acireale e Casertana, segnando anche 25 gol in quattro anni, prima del passaggio alla Pianese, dove resta per quattro stagioni. Sono oltre 120 le presenze totalizzate con la squadra toscana, impreziosite anche da 20 reti. Nel 2017/18 torna a casa e si confronta per la prima volta in carriera con il campionato di Eccellenza, vestendo la maglia del Camaro (7 reti in neroverde), prima del passaggio al Biancavilla e il contributo fondamentale nella promozione in Serie D della società etnea.

Taormina

L’amministratore delegato Maurizio Lo Re e Santino Biondo

Biondo, brevilineo attaccante classe 1992, ha debuttato in Serie D nel 2009 con l’Acr Messina, dopo aver effettuato la trafila nel settore giovanile biancoscudato. Resta in riva allo Stretto fino al 2012, segnando anche tre gol e, successivamente, inizia la propria avventura con le squadre più ambiziose del campionato di Eccellenza. A Rometta colleziona 27 presenze e 11 reti, poi si trasferisce a Rocca di Caprileone e nel biennio 14/16 mette insieme 55 partite e 37 gol. Dopo l’avventura di Acireale prova l’esperienza in D con l’Igea Virtus (2 reti) e poi torna ancora in quinta serie con la maglia del Città di Sant’Agata (11 centri nel 18/19). Sfortunata l’annata successiva vissuta senza gol all’attivo in D con Licata e Cittanovese, mentre nell’ultima insolita stagione di Eccellenza ha collezionato 13 presenze e 5 gol con la maglia dell’Igea Virtus.

The following two tabs change content below.