Doppia sconfitta per la Polisportiva Universitaria Messina all’Indoor Trophy di Pisa

La Polisportiva Universitaria Messina a Pisa

A Pisa giornata con più luci che ombre per la formazione della P.U. Messina, battuta dal Cus Pisa per 4 a 2 e dai Campioni d’Italia dell’HC Bra Cuneo per 8 a 1.

La Polisportiva Universitaria Messina  torna con due sconfitte dalla trasferta di Pisa, sede della prima giornata del Campionato Nazionale di Hockey Indoor Trophy. La formazione peloritana è stata battuta dal Cus Pisa per 4 a 2 e dai Campioni d’Italia dell’HC Bra Cuneo per 8 a 1.

Nonostante le assenze importanti di Murè, Rinaldi, La Torre, Curreli e De Gregorio, e con   molti giovani in campo, la squadra allenata da Antonio Spignolo ha disputato due buoni match contro avversari di caratura superiore: «Sicuramente quella contro il Cus Pisa è stata una bella partita – commenta Aldo D’Andrea, capitano in questo turno vista l’assenza di Ottavio Murè – giocata a viso aperto da entrambe le squadre. Abbiamo fatto un gran primo tempo, passando anche  in vantaggio con Comitini e sfiorando anche due minuti dopo il raddoppio sempre con l’attaccante ragusano, bravissimo anche Marco De Domenico a parare un rigore a Matthias Malucchi, ma i pisani sono comunque bravi nel finale di gara prima a pareggiare e poi a passare in vantaggio. Nel secondo non ci siamo disuniti e rimanendo molto concentrati siamo stati bravi a giocare a loro ritmo. Dopo il  3 a 1 per il Cus Pisa ci ha pensato Antonio Italia a farci rientrare in partita con un beffardo tiro di rovescio che batteva Fabrizio Belli. Con la squadra sbilanciata alla ricerca del pareggio, bravi e  fortunati i pisani nel chiudere la gara con la quarta rete che chiudeva il match sul 4 a 2 finale.  Faccio i complimenti alla squadra perché abbiamo dimostrato di essere pronti a dire la nostra in questo campionato».

Il tecnico Antonio Spignolo

Pronostico certamente scontato contro i campioni d’Italia dell’HC Bra Cuneo: «Nel primo tempo assolutamente regalato dai miei ragazzi  (parziale 6-0) si sentiva anche il carico della stanchezza della bella gara contro il Cus Pisa – sottolinea il tecnico peloritano Antonio Spignolo – ma tantissime sono state le nostre disattenzioni in fase d’interdizione dove atleti del calibro di Matteo Moro e Marco Garbacio hanno dominato la scena in mezzo al campo dando la possibilità a un fuoriclasse come il neozelandese Bhana di essere un cecchino infallibile in area (5 le sue realizzazioni sulle otto in totale). Grazie ad alcuni accorgimenti tattici, nel secondo tempo, invece, siamo usciti alla grande. Siamo andati in gol con una bella rete di Aldo D’Andrea su angolo corto, e avendo altre tre importanti occasioni prima con Gigy Spignolo spostato in attacco che impegna severamente due volte il portiere braidese Adrian Ionut e con Giorgio Comitini che si divora un gol quasi fatto in contropiede. Peccato per la rete sempre di Bhana a 58 secondi dalla fine che fissa il parziale del secondo tempo  sul (2-1) per il Bra. Sono comunque contento perché nel secondo tempo siamo usciti da grande squadra e grande gruppo, giocando una partita che stava andando nel verso sbagliato. Sappiamo che  dobbiamo lavorare duramente ma siamo consapevoli dei nostri mezzi e che il lavoro svolto ci farà togliere speriamo grandi soddisfazioni».

Gli fa eco anche il presidente Giuseppe D’Agostino: «Sono contento per quanto i ragazzi hanno fatto vedere a Pisa, faccio i complimenti al nostro tecnico per l’ottimo lavoro che sta  effettuando, rivolto solo ed esclusivamente a quello che per noi è il principale obbiettivo: centrare uno dei due pass nella semifinale a quattro che si disputerà a Roma il 21 Gennaio 2018 per l’accesso alla Final Six del Torneo di Indoor League di Bologna».

Questa la formazione della PU Messina presente a Pisa: De Domenico, Siracusa, Spignolo, D’Andrea, Comitini, Ficarra, Italia, Provenzale. All. Antonio Spignolo.

Commenta su Facebook

commenti