Docce gelate per la Sla, Nibali risponde a Cairoli: “Ammazza che granita…”

La catena umana di Vip che stanno sensibilizzando il mondo contro la SLA ha raggiunto anche Vincenzo Nibali, che ha accettato la “doccia gelata” sollecitata da un altro messinese, il campione del mondo di motocross Tony Cairoli, e ha “nominato” a sua volta tre pezzi da novanta come Jovanotti, Fernando Alonso (che ha subito risposto allo “squalo dello Stretto”) e Flavia Pennetta.
La doccia gelata alla quale si è sottoposto il pattese Tony Cairoli, già sette volte campione del mondo di motocross

La doccia gelata alla quale si è sottoposto il pattese Tony Cairoli, già sette volte campione del mondo di motocross

L’“Ice Bucket Challenge” è una campagna di sensibilizzazione partita dagli USA ed in breve tempo ha invaso tutto il mondo. Personaggi famosi dello sport, ma anche della politica si sono “sfidati” a suon di secchiate di acqua gelata. Nata in America lo scorso 15 luglio, la “sfida del secchio ghiacciato” inizialmente non era legata solo alla SLA ma era a favore di qualsiasi opera benefica. Poi Pete Frates, attivista della lotta contro questa terribile malattia, ha “sdoganato” l’hashtag #alsicebucketchallange ed in pochissimo tempo l’inusuale gara è diventata virale, coinvolgendo le celebrità di tutto il mondo. Da George Bush a Jennifer Lopez nessuno si è tirato indietro.

“Nominato” da Valentino Rossi, Tony Cairoli ha accettato la sfida nominando a sua volta i “colleghi” delle due ruote Melandri, Dovizioso e Nibali appunto. Una secchiata a regola d’arte quella del pattese: a testimoniare che l’acqua era davvero gelida la presenza di numerosi cubetti di ghiaccio…
Lo “squalo dello Stretto” ha risposto prontamente, commentando peraltro con un’espressione decisamente di ispirazione messinese – “Ammazza che granita!” – il getto gelido. Ed immediata è stata la risposta del ferrarista Fernando Alonso, evocato dal portacolori dell’Astana e “nominato” a sua volta anche dall’ex compagno Felipe Massa.
Anche il premier Matteo Renzi non si è sottratto alla mania dilagante, che ha già coinvolto l’ex presidente degli USA George Bush. L’auspicio è che in tanti, dopo le secchiate, possano contribuire fattivamente anche con le donazioni a favore della ricerca contro la Sclerosi Laterale Amiotrofica.
Di seguito i tre video di Tony Cairoli, Vincenzo Nibali e Fernando Alonso.

Commenta su Facebook

commenti