Di Napoli: “Ci piace stare lassù e faremo di tutto per rimanerci”

La grinta di Arturo Di Napoli in panchinaLa grinta di Arturo Di Napoli in panchina

Arturo Di Napoli è il volto della felicità. Il suo Messina non perde un colpo e continua a volare. Il primato è stato conquistato grazie al mezzo passo falso della Casertana e consolidato anche in virtù dell’inatteso ko dell’Akragas. Nonostante le prospettive in estate fossero ben altre, il tecnico può quindi commentare l’inatteso traguardo: “Quassù si sta bene, non soffro le vertigini e credo neanche i miei ragazzi. Sappiamo che il nostro obiettivo è la salvezza, da raggiungere il prima possibile. Però ci piace stare lassù e dobbiamo difendere questo primo posto tutti assieme, continuando a giocare come sappiamo. Avremo sicuramente delle difficoltà ma faremo di tutto per rimanerci”.

Nuovo "esordio" al San Filippo per Parisi

Nuovo “esordio” al San Filippo per Parisi

La prova volitiva e generosa della Lupa Castelli Romani ha confermato che le parole al miele spese per l’avversario alla vigilia non erano assolutamente pre-tattica: “Un allenatore dice determinate cose alla vigilia e sembra che voglia caricare l’ambiente ma questa squadra l’ho vista parecchie volte. Ha grande organizzazione, è molto equilibrata ed in classifica non ha i punti che merita. Dovevamo quindi offrire una prestazione di spessore. Non è stata una partita facile, abbiamo avuto le occasioni per soffrire meno e non le abbiamo sfruttate. Comunque compiamo altri progressi e non dico per piaggeria o ruffianeria che sono davvero orgoglioso di allenare questi ragazzi”.

La quarta vittoria stagionale con la retroguardia ancora una volta imbattuta non basta però per soddisfare del tutto Re Artù, che si attende un’ulteriore crescita: “Possiamo migliorare su alcuni aspetti ma la vittoria è ampiamente meritata. L’abbiamo gestita bene e non abbiamo rischiato praticamente nulla. Potevamo fare qualcosa in più dopo il gol ed invece ci siamo abbassati più del dovuto. Ho necessità di capire se è una questione di gamba o di testa. Ci lavoreremo anche perché quando vinci è tutto più facile”.

Cocuzza ha propiziato il gol partita

Cocuzza ha propiziato il gol partita

Conforta la risposta del pubblico, con le 5.124 presenze tra paganti e abbonati: “I ragazzi sanno che questa città può dare molto. Hanno fatto una fatica enorme per riconquistare i tifosi. Messina ha risposto molto bene e loro sentono la responsabilità di questo. Si è creata una bella unione con i tifosi e questo accresce l’autostima del gruppo. Io sono particolarmente legato a questa città e li adoro quando li vedo felici perché le cose stanno andando bene. Sono molto contento”.

Commenta su Facebook

commenti