Debutto amaro per il Cus Messina, sconfitto in casa dell’Acquachiara

Il Cus Unime in vasca

Esordio amaro nel campionato di serie A2 di pallanuoto per il Cus Unime, superato a Santa Maria Capua Vetere dall’Acquachiara ATI 2000. È bastato un primo parziale straripante ai padroni di casa (5-1) per indirizzare la partita sui binari giusti ed allontanare definitivamente la compagine cussina.

CUS Unime

Il tecnico Sergio Naccari (Cus Unime)

Parte bene l’Acquachiara, che realizza subito l’1-0 con Occhiello, seguito un minuto dopo dalla rete in superiorità di Mauro. Giacoppo a metà tempo tenta di ristabilire le distanze ma arrivano poi in successione le reti di Mauro, Gregorio e Tozzi. Nel secondo tempo, il Cus alza la testa e trova un certo equilibrio.

I napoletani vanno a segno due volte con i due Aiello, ma in entrambi i casi ci pensa Vittorioso, con l’uomo in più, a tenere a galla i messinesi (7-3) che non riescono, però, ad arginare la vena offensiva dei partenopei e subiscono altri quattro gol; due per tempo (doppio Briganti nel terzo parziale, ancora Briganti ed infine Occhiello nell’ultimo).

Ko all’esordio, dunque, per un Cus Unime, che si proietta ora all’esordio tra le mura amiche della Cittadella Sportiva Universitaria, previsto per sabato alle ore 15 contro la Roma 2007 Arvalia.

ACQUACHIARA 2000-CUS UNIME 11-3

Acquachiara 2000: Rossa, Pellerano, De Gregorio 1, Langiewicz, Occhiello I., Aiello E. 1, Occhiello M. 2, Aiello M. 1, Iula, Tozzi 1, Mauro 2, Briganti 3, Ronga. All. Occhiello.

Cus Unime: Spampinato, D’Angelo, Eskert, Giacoppo 1, Geloso, Cusmano, Vittorioso 2, Andrè, Paratore, Runza, Spizzica. All. Naccari.

Arbitri: Valdettaro e Taccini.

Parziali: 5-1; 2-2; 2-0; 2-0.

Note: uscito per limite di falli Geloso nel terzo tempo. Superiorità numeriche: Acquachiara 2000 3/8 + 1 rig., Cus Unime 2/12.

 

Commenta su Facebook

commenti