De Angelis: “A Messina troveremo un ambiente caldo. Ci servirà in vista dei playoff”

De Angelis, tecnico del Cosenza

I playoff sono già in cassaforte, il Cosenza punta adesso a migliorare la sua posizione in griglia in vista dell’appendice post campionato. Il presidente Guarascio vuole chiudere a 60 punti, dando seguito nelle ultime due giornate ai successi colti contro Catania e Akragas. Alla vigilia della sfida di Messina così in conferenza stampa il tecnico rossoblù Stefano De Angelis: “Andremo a fare la nostra partita, cercando di creare il più possibile. Onoreremo il campionato, è sempre bello vincere sia alla prima che all’ultima giornata, dunque andremo in campo per conquistare i tre punti anche contro il Messina. Non pensiamo alle altre squadre o a partite che possono sembrare strane, ma alla fine del campionato è più difficile giocare contro l’Akragas che lotta per salvarsi che contro Foggia o Lecce”.

Il Cosenza celebra il gol di Statella (foto Salvatore Mannarino)

Sull’importanza del match per il Messina dice: “L’abbiamo preparata come se fosse una finale che deve prepararci alla vera finale da affrontare nei playoff. Sappiamo che troveremo un ambiente caldo, perché il Messina deve centrare a tutti i costi una vittoria. Ben venga, negli spareggi troveremo ambienti simili. Lucarelli ha personalità, esperienza e tale bravura che riesce a caricare la sfida nel modo migliore. Per loro è la partita della vita, però ciò non deve fare altro che darci motivazioni”.

Il Messina? De Angelis analizza il recente cammino dei giallorossi: “Vedendo le ultime partite, una l’ha persa col Melfi subendo tre gol su calcio piazzato, mentre domenica ha giocato abbottonato a Lecce, sfruttando le occasioni create. Ha tanta compattezza e giocatori davanti come Milinkovic, un elemento di categoria superiore. A centrocampo c’è l’esperienza di Musacci. La classifica, nonostante le innumerevoli problematiche, è buona, va dato merito a Lucarelli e alla squadra di aver fatto un buon campionato. Domani, però, sarà dura per loro”.

Mungo

Il cosentino Mungo in azione nella sfida persa contro la Casertana

Sulla formazione il tecnico del Cosenza non si sbottona: “Abbiamo qualche titolare con dei problemi a livello fisico e vedremo quale sarà il modulo da adottare. Mungo e Baclet probabilmente saranno fuori. Abbiamo bisogno di tutti gli effettivi della rosa, valuteremo se dare minutaggio a chi ha giocato meno e potrebbe servirci nei playoff”.

Commenta su Facebook

commenti