Il CUS Unime supera la Stella Basket Palermo. Rinforzato il roster per i palyoff

basketCus Unime Rainbow Ct ( Foto V Nicita)

Poco più che un allenamento quello del CUS Unime al PalaMangano di Palermo, dove supera per 22-56 le padroni di casa della Stella Basket e continua la sua corsa verso i play off.
Troppo diversi i valori in campo tra le due squadre. Ne risulta una partita poco brillante, con le universitarie che devono fare i conti più con i cali di concentrazione che con la pericolosità delle azioni offensive delle avversarie, che non riescono a realizzare oltre 6 punti a quarto.

Occasione per coach Buzzanca per far scendere in campo tutte le giocatrici e far riposare qualche minuto le più impegnate in stagione, come Elisabetta Scardino, in panchina dal terzo periodo di gioco per riposo precauzionale in seguito ad un lieve infortunio riportato durante il match.

Adesso massima concentrazione a domenica prossima per la gara che conclude la fase ad orologio, quando le messinesi riceveranno al PalaNebiolo l’altra capolista, la Rainbow Catania, per giocare la sfida che stabilirà, una volta per tutti, chi occuperà la prima piazza del campionato di serie B con il vantaggio del fattore campo.

Nel frattempo si registra un doppio movimento in entrata: Martina Lombardo e Giuliana Licciardello della Lazur Catania giocheranno infatti il resto della stagione del campionato di B femminile proprio con il CusUsime Messina di Mara Buzzanca. Per loro si concretizza, così, la possibilità di disputare i play off che non sono riuscite a conquistare con la società catanese.

Le due giocatrici saranno in campo con la casacca peloritana già dal prossimo impegno di campionato contro la Rainbow Catania.

basket

Il coach Mara Buzzanca durante un time out

Stella basket Palermo – CUS Unime 22-56
Parziali: 6-18; 12-31; 18-47
Stella Basket Palermo: Monastra 2, Avara 2, Bisconti 2, Vento 2, Lo Bianco 2, Bucchieri, Cafiso, Vigilante, Matera 9, Titolo, Bianco 3. All. Di Caro.
CUS Unime: De Cola 3, Kramer 13, Natale 1, Borgia 5, Scardino 9, Certomà 13, Grillo 5, Ingrassia 4, Osso 1, Cascio 2. All. Buzzanca.
Arbitri: Abate e Cappello di Porto Empedocle

Commenta su Facebook

commenti