Crotone, una gara a porte chiuse e tre turni a Lerda. Catanzaro decimato

CrotoneIl tecnico del Crotone Franco Lerda (foto Andrea Rosito)

Mano pesante del Giudice Sportivo della Lega Pro nei confronti del Crotone. Dopo il derby con il Catanzaro al club pitagorico è stata inflitta un’ammenda di 5.000 euro e l’obbligo di disputare una gara a porte chiuse, quella di domenica prossima contro la Fidelis Andria. Il provvedimento è motivato “per avere un suo sostenitore, al termine della gara, nel ballatoio della Tribuna Ospiti, colpito alla testa un Funzionario delle Forze dell’Ordine che stava comunicando ai tifosi le modalità di deflusso, provocando a suo carico lesioni curate e refertate in Strutture Sanitarie; per fatti contrari alle norme in materia di ordine e di sicurezza e per fatti violenti commessi dai suoi sostenitori presenti nel settore loro riservato, integranti pericolo per l’incolumità pubblica, consistiti nell’aver fatto esplodere sei petardi all’interno del recinto di giuoco (tre al 5° minuto del primo tempo, uno al 20° minuto del primo tempo, uno al 25° minuto del primo tempo, uno al 2° minuto del secondo tempo); per fatti contrari alle norme in materia di ordine e di sicurezza e per fatti violenti commessi dai suoi sostenitori integranti pericolo per l’incolumità pubblica, consistiti nell’aver lanciato all’interno del recinto di gioco, al 14° minuto del secondo tempo, un’asta di bandiera in plastica; per fatti violenti e contrari alle norme in materia di ordine e di sicurezza commessi dai suoi sostenitori, consistiti nell’avere danneggiato due seggiolini all’interno della tribuna loro riservata”.

Inibito fino al 7 febbraio 2023 il presidente rossoblù Raffaele Vrenna e tre giornate di squalifica all’allenatore Franco Lerda. A carico del Catanzaro, invece, 5.000 euro di multa e l’inibizione fino al 5 gennaio 2023 del dg Diego Foresti. Per quanto concerne i giallorossi, inoltre, tre turni a Gatti e uno a Iemmello, entrambi non espulsi durante il match. Per recidività in ammonizione stop pure per Biasci, Brighenti e Vandeputte. Tre giornate a Rachid (Picerno), due a Vannucchi (Taranto), una a Ricci (Juve Stabia), Di Livio e Sannipoli (Latina), Marotta (Viterbese). Nessun provvedimento riguardante il Messina. Altre ammende alle società: 1.500 euro al Latina, 500 alla Turris, 300 alla Gelbison, 300 alla Juve Stabia, 200 al Monopoli.

Autori

+ posts