Crescono bene i giovani dell’Ssd UniMe. Ragonese: “Dobbiamo finalizzare di più”

Ssd UnimeLa formazione dell'Ssd Unime vittoriosa in Coppa Italia

Momento di bilanci per il settore hockey della Ssd UniMe che, con la pausa del campionato di Serie B maschile, può dedicarsi alle attività giovanili e preparare il debutto nelle attività indoor. Per quanto riguarda la squadra senior bicchiere decisamente mezzo pieno al giro di boa di metà stagione. Il team si è presentato ai nastri di partenza del campionato nazionale di serie B di hockey su prato con un gruppo totalmente rinnovato e ringiovanito rispetto a quello che aveva fatto bene nella stagione precedente.

Ssd Unime

Lo staff tecnico della prima squadra: Ragonese, Spignolo e Raco

In prima squadra sono approdati tantissimi giovani che, sino a questo momento, hanno ben figurato, conquistandosi il gradino più basso del podio alle spalle delle due corazzate del girone siciliano: HC Ragusa e Galatea Catania, avanti di quattro lunghezze. “Dal punto di vista tecnico siamo cresciuti sicuramente – analizza il tecnico degli universitari Jerry Ragonese –. Siamo stati bravi a sviluppare vari sistemi di gioco che, adesso, iniziano a girare con molta più fluidità. I ragazzi hanno risposto bene sia agli schemi di attacco sia a quelli di difesa, quindi guardiamo alla seconda parte di stagione con molta ambizione”. 

Alla Ssd UniMe, dunque, toccherà giocare un girone di ritorno da assoluta protagonista se vorrà centrare uno dei due posti disponibili per la qualificazione ai play-off promozione in A2. Partendo, innanzitutto, dal miglioramento della fase realizzativa, che sino a questo momento ha portato appena cinque marcature. Decisamente meglio lo score per quanto riguarda le reti subite: sinora sono soltanto sei i gol incassati dal giovanissimo Francesco Raffa, un 2007 (il più giovane tra tutti i campionati di A1 e B) esordiente in B, che sta sostituendo in maniera eccezionale Marco De Domenico, trasferitosi al Brescia.

Ssd Unime

Ciccio Raffa dell’Ssd Unime

Come lui molto bene anche gli altri due giovanissimi ormai inseriti in pianta stabile in prima squadra: Davide Arena (2007) e Cristian Visalli (2005, autore anche di due gol con la squadra senior). La pausa del campionato di B1 permette adesso al team universitario di tuffarsi nella preparazione del campionato di serie B Indoor, in partenza il prossimo 2 gennaio con il derby al PalaAlberti di Barcellona contro la Polisportiva Universitaria Messina. Calendario fittissimo di impegni per i ragazzi allenati da Giacomo Spignolo, con gli incontri ravvicinati contro Ragusa, Polisportiva Valverde Catania, PGS Don Bosco Barcellona e GS Raccomandata Giardini.

Nel pieno dell’attività, invece, i tornei giovanili di categoria Under 16 e Under 14, con le due squadre che si stanno dimostrando in grado di poter fare la voce grossa fino alla fine dei rispettivi tornei, a conferma dell’ottimo lavoro svolto a livello giovanile dalla Ssd UniMe. Anche in questo caso in partenza da gennaio 2022 la declinazione indoor dei vari campionati, con la squadra Under 16 seriamente candidata a centrare un’ambita finale nazionale.

Ssd Unime Hockey

Cristian Visalli dell’Ssd Unime

Due concentramenti con cinque pretendenti al pass per le finali: i peloritani sfideranno Gs Raccomandata Giardini, HCR Ragusa, Pol. Galatea Catania e PGS Don Bosco. Per l’U14 sfida secca al PalaNebiolo con la Polisportiva Galatea per decretare chi staccherà il pass per la finale nazionale di categoria programmata per febbraio. Nel frattempo, confermando l’attenzione massima della società sul vivaio, è in procinto di partire anche la categoria degli Under 12: tutti piccoli esordienti, al lavoro da diverse settimane con il tecnico Daniele Romano, che potranno cimentarsi nei primi tornei dalla prossima primavera.