Costagliola: “A gennaio altri rinforzi. Proveremo a ripetere la scalata con l’Arzanese”

Il direttore sportivo dell'Aversa Normanna Pasquale Costagliola

Per rincorrere una salvezza ancora molto lontana l’Aversa Normanna ha deciso di affidarsi al tecnico Sasà Marra ed al direttore sportivo Pasquale Costagliola, che aveva affiancato l’ex giallorosso già ad Arzano. Ed è proprio al dirigente campano che abbiamo chiesto di fare il punto sul torneo, in vista del match del San Filippo: “A dispetto della classifica mi aspetto una partita di cartello. Messina è una realtà importante, sia come società che come pubblico, una piazza che ha fatto calcio vero. Sarà sicuramente tirata, anche perché loro vorranno fare bottino pieno. Li rispettiamo tantissimo ma dovremo fare la nostra partita per portare qualcosa a casa, sarebbe fondamentale per la salvezza”.

Il direttore sportivo dell'Aversa Normanna Pasqua Costagliola in posa con Sasà Marra e la dirigenza campana

Il direttore sportivo dell’Aversa Normanna Pasqua Costagliola in posa con Sasà Marra e la dirigenza campana

I granata sono l’unica affermazione professionista ancora a secco di vittorie. Un primato che la dice lunga sulla delicata situazione vissuta in Campania: “Non è un caso se vi è stato un cambio di allenatore ed anche io sono qui da appena tre settimane. Stiamo cercando di mettere le cose a posto, di fare quadrato. Abbiamo rescisso i contratti con chi non era ancora pronto per la categoria, ed ingaggiato quattro svincolati: Giannusa, Catinali, De Luca e Castellano”.

Per oliare i meccanismi occorrerà comunque tempo: “Abbiamo ritenuto opportuno farlo in attesa di gennaio, quando proveremo a rinforzarci ancora. È ovvio che questi ragazzi reduci da un periodo di inattività non hanno svolto il ritiro estivo e non hanno magari i novanta minuti nelle gambe. La forma migliore magari la troveranno in corso d’opera. Noi li abbiamo subito gettati nella mischia, sperando da qui a gennaio di conquistare più punti possibili”.

 La conferenza stampa di presentazione di ds e tecnico


La conferenza stampa di presentazione di ds e tecnico

Marra e Costagliola hanno sfiorato l’impresa qualche mese fa con l’Arzanese, traghettata dall’ultimo posto in graduatoria fino alla finale play-out con il Tuttocuoio: “Abbiamo lavorato bene, avevo sempre seguito Sasà e credo in lui e nel suo staff, composto dai fidati D’Angelo e Del Prete. Li ho portati lì e siamo stati protagonisti di un girone di ritorno eccellente. Abbiamo viaggiato insieme al Messina ad una media promozione, scalando la graduatoria. Quest’anno sono stato chiamato ad Aversa e ho rivoluto lui”.

Al San Filippo saranno di scena anche due ex, De Vena e Zaine: “In questo momento stanno dando una grossa mano alla causa, anche se la classifica è poco felice. Il primo è un attaccante che ha già realizzato cinque reti. Mettendolo nelle migliori occasioni, servendolo un po’ di più davanti alla porta, potrà davvero fare bene. Il secondo sta avendo meno spazio con il nuovo mister ma ha qualità e proverà a riconquistarselo. Potrà tornare utilissimo”.

Per Costagliola sarà fondamentale l’evolversi del mercato: “Da gennaio avremo le idee più chiare sia in ottica promozione che retrocessione. Qualcuno si indebolirà mentre c’è chi sicuramente punta a rinforzarsi, come noi. Benevento, Juve Stabia, Lecce, Salernitana e Casertana sono state costruite per vincere e stanno rispettando in pieno i pronostici. In basso ci sono formazioni che hanno speso meno o magari stanno attraversando un’annata infelice. La classifica rispecchia insomma in pieno i valori”.

Commenta su Facebook

commenti