Coronavirus, altri 627 morti e 4670 contagi. Gabrielli: “Sanzioni più dure”

terapia intensivaIn Sicilia scendono da 128 a 125 i ricoverati nei reparti di terapia intensiva (foto Ansa)

Sono complessivamente 37.860 i malati di coronavirus in Italia, con un incremento rispetto a giovedì di 4.670. Il numero complessivo dei contagiati – comprese le vittime e i guariti – ha raggiunto i 47.021. Nelle ultime 24 ore sono stati 627 i morti che portano il totale a 4.032 mentre i guariti sono 689 in più rispetto al giorno prima per un totale di 5.129 persone. Nel dettaglio, sono 16.020 le persone ricoverate con sintomi, 2.655 in terapia intensiva (157 in più nell’ultimo giorno), 19.185 in isolamento domiciliare. I dati sono stati forniti dal commissario per l’emergenza Angelo Borrelli in conferenza stampa alla Protezione Civile.

Roberto Bernabei, specialista in geratria del Comitato tecnico scientifico, in conferenza stampa alla Protezione civile, ha ammesso che sarà quindi necessario estendere i provvedimenti che impongono alle famiglie di restare chiuse in casa: “La fine delle misure di contenimento del coronavirus estesa fino all’estate? Tutto è possibile, ancora non lo sappiamo. Finché non avremo una valutazione del picco della pandemia non possiamo fare questi calcoli ulteriori”.

Lombardia

La Lombardia resta la regione più colpita (foto Ansa)

Si valuta anche un inasprimento delle sanzioni, necessario per dissuadere gli italiani ad uscire dalle strade, nonostante le quasi 10mila denunce delle ultime 24 ore. L’articolo 650 del codice penale – che introduce le sanzioni per chi viola le misure di contenimento previste dai decreti governativi- “in questo momento è assolutamente insufficiente” e servono “sanzioni più efficaci”. A sostenerlo il capo della Polizia Franco Gabrielli, secondo il quale certi comportamenti da parte dei cittadini sono “ingiuriosi” nei confronti di medici e infermieri che “stanno conducendo una battaglia contro la morte e salvando vite”.

Anche dall’Organizzazione Mondiale della Sanità arriva intanto l’ennesimo appello agli indisciplinati, che continuano a non rispettare le rigide prescrizioni del Governo. “Voglio dire ai giovani: non siete invincibili, potreste essere contagiati e finire in ospedale. E comunque le scelte che fate possono condizionare la vita degli altri”. Lo ha detto il direttore generale dell’Oms Tedros Adhanom Ghebreyesus nel consueto briefing sul coronavirus.

controlli

Necessario inasprire i controlli in considerazione delle tante trasgressioni (foto Ansa)

Mentre in Italia si continua a morire, un segnale di speranza sembra arrivare dalla Germania, dove le morti sono appena una cinquantina. Come riferisce l’Ansa, uno studio pubblicato su “Science” da un gruppo internazionale guidato dall’Università di Lubecca svela di avere trovato un’arma capace di bloccare il “motore” del virus SarsCoV2. Si chiama “13b” ed è una molecola che lega e inibisce l’enzima proteasi usato dal virus per replicarsi nelle cellule infettate. Questo è considerato il bersaglio principale per colpire il virus e la sua struttura 3D, finalmente svelata grazie ai raggi X del sincrotrone Bessy di Berlino, aiuterà a sviluppare nuovi farmaci.

The following two tabs change content below.
Francesco Straface

Francesco Straface

Ideatore di MessinaSportiva nel 2005, per tredici anni - dal 2002 al 2014 - ha lavorato nelle emittenti private TeleVip e Tremedia. Vanta alcune esperienze nella carta stampata ("Il Dubbio" e il "Quotidiano di Calabria"). Dal 2016 è tutor presso la Scuola di Giornalismo della Lumsa di Roma

Commenta su Facebook

commenti

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva