Coppa Sicilia, la Fortitudo Messina batte l’Orsa Barcellona dopo due overtime

Orlandina BasketUna fase di gioco dell'amichevole Infodrive-Fortitudo

Esordio ufficiale con vittoria per la Fortitudo Messina, che inizia la Coppa Sicilia dal parquet di Barcellona, dove aveva concluso la scorsa annata. Come in quell’occasione vince una gara tiratissima: sono serviti infatti due over-time per decidere un match equilibrato per tutti i cinquanta minuti disputati. La squadra di coach Cavalieri nel primo tempo ha avuto il merito di restare in scia ai padroni di casa, mettendo poi la testa avanti a fine terzo quarto.

Claudio Cavalieri

Il tecnico Claudio Cavalieri durante un time-out

L’Or.Sa. però riesce a riportarsi sotto alla fine dell’ultimo parziale ma quando sembrava in grado di chiudere i conti ha subito proprio nei secondi finali il ritorno degli ospiti, che hanno mancato il sorpasso proprio sulla sirena con una tripla di Simone Cavalieri che si è fermata sul primo ferro. Il primo supplementare va avanti all’insegna dell’equilibrio con l’argentino Magarinos che non riesce a mettere a segno sulla sirena la tripla della possibile vittoria per gli ospiti. Negli ultimi cinque minuti del secondo overtime la Fortitudo sembra avere più benzina nel serbatoio e allunga fino al 90-82 finale.

Con Giannullo a mezzo servizio, con dieci punti di sutura all’arcata sopraccigliare sinistra per un colpo fortuito riportato nel corso dell’allenamento di domenica scorsa, Cavalieri trova buoni contributi da parte di tutti. In evidenza Magarinos, tutto cuore e corsa, che dà preziosi minuti di riposo a capitan Bellomo, che sale in cattedra nella seconda parte del match. I 20 punti del biondo play non fanno certamente notizia. Buona anche la prova di Cavalieri che ha il merito di mettere una tripla in uno dei momenti più caldi della partita.

Fortitudo Messina

Roberto Bellomo porta palla (foto Rita Malta)

Bene Fazzari in difesa e da oltre l’arco. Tutta sostanza la prova di Bianchi così come quella del lungo camerunense Yeyap: 14 punti e ben 17 rimbalzi sono il biglietto da visita di un ragazzo classe 2003 con ancora notevoli margini di miglioramento. Note positive anche dal lituano Kavaliauskas, che come al solito non delude le attese facendosi notare anche se con un minutaggio ridotto.

Positiva la prova di Matteo Mollica come è buono l’impatto in squadra del lettone Dizgalvis, arrivato a Messina da pochi giorni. Il nuovo arrivato gioca con intelligenza e senza strafare. Cavalieri potrà certamente contare su di lui. Sabato 24 la Fortitudo dovrà incontrare l’Amatori Messina in casa nella terza giornata del mini girone con la possibilità di accedere alle semifinali di Coppa Sicilia.

Tabellino Fortitudo Messina: Bellomo 20, Cavalieri 8, Fazzari 11, Bianchi 6, Giannullo 4, Petuendju Yeyap 14, Giovani n.e., Dizgalvis 7, Kavaliauskas 5,Ottoborgo n.e., Mollica, Magarinos 15.

Autori

+ posts