Contro il Blu Team Catania la Despar Messina vuol chiudere il discorso salvezza

Sabato pomeriggio, nella piscina di Nesima, le peloritane cercano la vittoria della tranquillità nello scontro salvezza con le etnee. Tutte le giocatrici a disposizione del tecnico Puliafito che vorrebbe bissare il successo ottenuto nel match di andata. Vincere per mettere in cassaforte la salvezza.

Una missione possibile per la Waterpolo Despar Messina che domani, alle 15.00, arbitri Del Bosco e Lo Dico, affronterà a Catania la Blu Team nella piscina di Nesima. Le peloritane, già vittoriose nella partita di andata disputata alla piscina Cappuccini per 10-7, hanno la grande chance di mettere definitivamente a distanza di sicurezza le rivali e di guardare al futuro con relativa tranquillità.

WPLa posta in palio è alta soprattutto per le etnee, ultime in classifica insieme a Bologna con soli 3 punti all’attivo, che vedrebbero ridotte al lumicino le speranze di permanenza in massima serie, ma è chiaro che la squadra di Giovanni Puliafito vorrà trarre il massimo dal match per evitare di soffrire fino all’ultima giornata.

Nessun problema per l’allenatore giallorosso che potrà contare su tutto il gruppo al gran completo nella sfida che può valere l’intera stagione. Il tecnico messinese prova ad allentare la pressione: “Dobbiamo dare un seguito alla bella prestazione con il Rapallo. Febbraio è un mese che dovrà confermare la nostra crescita, in fatto di gioco, risultati e personalità. Per noi non è una partita decisiva ma importante. Mi auguro che l’impatto sia di quelli giusti contro un avversario che ha entusiasmo per la vittoria di Bologna. Sono, comunque, fiducioso e ottimista”.

Queste le altre gare della dodicesima giornata: Orizzonte Ct-Bologna, Rapallo-Bogliasco, Padova-Imperia, Prato-Firenze.

Classifica: Orizzonte Ct 33, Rapallo e Imperia 27, Padova 19, Firenze 18 , Bogliasco 17, Prato 9, Wp Despar Me 7, Blu Team e Bologna 3.

Prossimo turno: (08/02/2014) Wp Despar Messina-Orizzonte Ct, Imperia-Rapallo, Firenze-Padova, Bologna-Prato.

Commenta su Facebook

commenti