Città secondo, pari in Paternò-Sant’Agata. Il Pistunina sfiora l’impresa a Rosolini

Città di Messina (foto Omar Menolascina)

Solita notte da capolista per il Città di Messina, in seguito alla vittoria al fotofinish sul Camaro. Ventiquattro ore dopo, come da copione, è però il Biancavilla a tornare in testa alla classifica. Hanno infatti abbattuto il muro dei 30 punti, a due gare dal giro di boa, proprio Baiocco e soci, che si impongono per 2-1 sul campo dell’Avola, con le reti di Nicolosi e Diop e consolidano il primato.

Un undici titolare del Sant'Agata (foto La Marca)

Si sono annullate Paternò e Sant’Agata (foto La Marca)

Un punto sotto, dunque, i giallorossi peloritani, secondi per effetto della frenata del Sant’Agata. Sul campo di un Paternò in netta risalita i biancazzurri di Santino Bellinvia non vanno infatti oltre lo 0-0, galleggiando sui 28 punti ma sufficientemente sopra le dirette concorrenti per il podio. Pareggia (e fa rumore) anche il Rosolini, che si lascia invece bloccare in casa dal Pistunina. Ed è eroica proprio la prestazione dei rossoneri, che passati in svantaggio per effetto del gol di Implatini, sorpassano gli aretusei con Lo Giudice e Ghartey, prima della marcatura di Rizza che salva i granata di Serafino e regala un punto ugualmente prestigioso ai messinesi.

Sfreccia il Giarre, a ridosso della zona play-off dopo il successo per 2-0 sul derelitto Real Aci, coi gol di Carbonaro e Lamia, mentre avanza senza giocare lo Scordia, che vince a tavolino la gara contro l’Atletico Catania per la mancata presentazione degli ospiti e sale a quota 24. Liberi tutti, dunque, dalla gloriosa società etnea che fu di Franco Proto e negli ultimi mesi di Giancarlo Travagin: alla quarta mancata presentazione, domenica 7 gennaio, la società sarà radiata ed esclusa dal torneo, che vedrà una retrocessione diretta in meno.

Ottima la prova del Pistunina al “Consales” di Rosolini

Si riaccendono allora proprio le speranza di salvezza dell’Adrano, che in casa blocca sull’1-1 il Ragusa, oltre che quelle del Caltagirone, che nell’altro anticipo in programma ha sbanca il campo del Catania San Pio X con una doppietta di Floridia.

Nel prossimo turno, Sant’Agata-Città di Messina vale il secondo posto. Il Camaro se la vedrà col Rosolini per rituffarsi nella zona play-off, con un occhio rivolto al risultato di Biancavilla-Scordia. Un successo è invece d’obbligo per il Pistunina, che ospita l’Avola con la concreta possibilità di balzare nella parte sinistra della classifica.

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti