Città, non basta la doppietta di Cangemi: “La rimonta una lezione per il futuro”

CangemiCangemi celebra la sua doppietta ad Acireale

Non è bastata la prima doppietta di Alessandro Cangemi al Città di Messina per sfatare il tabù trasferta. Le prime reti lontano dal “Franco Scoglio” hanno consentito almeno ai peloritani di cogliere un punto pesante in ottica salvezza sul campo del blasonato Acireale.

Per il centrocampista palermitano c’è comunque il retrogusto della beffa: “C’è molto rammarico per il risultato finale. Dopo aver ottenuto un doppio vantaggio nei primi venti minuti di gioco è quasi inconcepibile farsi recuperare. Abbiamo preso gol in un momento cruciale, ed è stato questo episodio a far calare la nostra concentrazione ed attenzione. Sappiamo di aver abbassato troppo la guardia, ci servirà da lezione per la prossima volta”.

Cangemi

Cangemi prova ad eludere la marcatura di Biondi e Russo (foto Nino La Macchia)

L’ex calciatore dell’Acqui, tornato a recitare da protagonista in D a tre anni di distanza dall’esperienza piemontese, può comunque godersi i costanti progressi a livello personale e di collettivo: “Non mi resta che essere felice per questa doppietta. Ogni gol che faccio è merito di questo straordinario gruppo di cui faccio orgogliosamente parte. Dall’inizio della stagione ad oggi abbiamo compiuto grandi passi in avanti. C’è ancora tanto da migliorare, ma se pensiamo a come si era messa la nostra annata sicuramente adesso siamo più tranquilli. Vogliamo salvarci il prima possibile, è il vero obiettivo da portare a termine”.

The following two tabs change content below.
Filippo D'Angelo

Filippo D'Angelo

Passione sfrenata per il calcio ed il giornalismo. Sogna di diventare telecronista sportivo e nel frattempo è voce di un programma radio e firma di più testate online

Commenta su Facebook

commenti