Città, Furnari: “Fatale l’errore sull’1-2. Ma i progressi mi soddisfanno”

Giuseppe FurnariIl tecnico del Città di Messina Giuseppe Furnari

Il doppio vantaggio sprecato fa mordere le mani al Città di Messina, che ad Acireale ha assaporato la possibilità di centrare la quarta vittoria nelle ultime sei gare. Il tecnico Giuseppe Furnari non nasconde un po’ di disappunto, originato soprattutto dallo svarione difensivo che ha consentito a Manfrellotti di riaprire il match.

“Eravamo in pieno controllo della partita ma l’infortunio in occasione dell’azione del primo gol loro ci ha puniti – ha evidenziato in sala stampa -. Non abbiamo concretizzato le altre occasioni capitate sui piedi dei nostri attaccanti e nella ripresa, alla prima occasione dell’Acireale, abbiamo subito il 2-2. C’è un po’ di rammarico, è vero, ma il pareggio è di certo il risultato più giusto e questo punto rappresenta chiaramente un altro passo in avanti”.

Manfrellotti

Manfrellotti sfrutta uno svarione difensivo dei peloritani per l’1-2

È stato peraltro finalmente sfatato, al settimo tentativo, il tabù di reti in trasferta: “Eravamo ben messi in campo e sicuramente potevamo andare incontro anche ad un successo. Finalmente siamo riusciti ad andare in gol anche lontano da Messina e so che i miei ragazzi continueranno a seguirmi e lavorare bene per esprimere un buon calcio”.

Continua a mancare qualcosa in termini di finalizzazione, anche se il momento più delicato sembra finalmente alle spalle. L’allenatore messinese analizza come sempre con onestà la situazione: “Dopo il 2-2 abbiamo accusato un po’ il colpo, riprendendo fortunatamente confidenza con la partita in modo rapido. La prestazione a parer mio è positiva, siamo sempre più consapevoli dei nostri mezzi. C’è mancato un pizzico di freddezza necessaria per chiudere la partita, ed è forse questo che ha fatto la differenza”.

Commenta su Facebook

commenti