Città di Messina, 18 i convocati. Rientra Frapagane, tanti gli assenti

Città di MessinaI calciatori del Città di Messina nel corso del riscaldamento

Alla Befana il Città di Messina è pronto a chiedere i tre punti. Mercoledì pomeriggio i giallorossi saranno impegnati in casa della Santangiolese per il primo turno del girone di ritorno che di fatto mette in palio il terzo posto in classifica. La squadra nebroidea staziona infatti sul podio più basso con 24 punti, due lunghezze sopra Bombara e compagni.

Calcio d'inizio Città di Messina

Calcio d’inizio Città di Messina

Sotto l’attenta supervisione del tecnico Roberto Pasca, la squadra ha svolto la seduta di rifinitura sul sintetico del Garden Sport. Diversi i calciatori che non potranno prendere parte alla trasferta di S.Angelo di Brolo. Il terzino Busà, nei giorni scorsi, ha iniziato a lavorare a parte per recuperare dalla frattura al metatarso, ma lunedì ha disertato il campo per un attacco influenzale. Ancora da valutare il tempo di recupero per Campanella bloccato da una contusione alla caviglia, analoghi problemi per Barrilà e Papale.  Non sarà della gara neanche lo squalificato Ginagò che dovrà scontare un turno di stop dopo il cartellino rosso rimediato nel match  del 20 dicembre con l’Iniziativa. Recuperato invece il difensore Fragapane che ha saltato l’ultimo impegno di campionato per una distorsione.

La panchina del Città di Messina

La panchina del Città di Messina

Di seguito la lista dei 18 convocati: Portieri: Andrea Maisano, Giandomenico Gervasi. Difensori: Domenico Bombara, Francesco Scarfì, Letterio Di Pietro,  Antonio Tiano, Alessandro Fragapane. Centrocampisti: Marco Libro, Fabrizio Mazzullo,  Gioele Ballarò, Andrea D’Angelo, Ivan Mancuso, Giovanni Arena, Luigi D’Alessandro. Attaccanti:  Luigi Galletta, Roberto Casella, Alessandro Codagnone, Davide Arigò. Calcio d’inizio alle 15. A dirigere la gara una terna proveniente interamente dalla sezione di Acireale, composta dal direttore di gara Marco Mirabella. Assistenti: Giuseppe Nucifora e Michele Gerbino.

Commenta su Facebook

commenti