Città, Furnari: “Crescita costante ma in trasferta dobbiamo sbloccarci”

Giuseppe FurnariIl tecnico del Città di Messina Giuseppe Furnari

Anche a Marsala il Città di Messina ha mostrato timidi progressi, senza riuscire però a trovare la via della rete, come sta accadendo spesso nella prima metà di campionato.

In sala stampa il tecnico Giuseppe Furnari ha analizzato così la sfida: “Nei primi quindici minuti il Marsala è partito meglio di noi, muovendo velocemente la palla e mettendoci in difficoltà sugli esterni. Poi noi siamo usciti alla distanza e nel primo tempo non abbiamo rischiato nulla, chiudendo ogni varco. Le due palle gol più nitide sono state quelle di Fofana, a tu per tu con il portiere, che l’ha ribattuta, e di Berra, la cui conclusione si è spenta a fil di palo. Purtroppo abbiamo preso un gol sugli sviluppi di un lancio da sessanta metri”.

Gambino e Fofana

Un duello aereo tra Gambino e Fofana (foto Nino La Macchia)

I peloritani non sono riusciti a finalizzare la superiorità territoriale. Soltanto Palmese e Rotonda d’altronde hanno realizzato meno reti di Cardia e compagni nelle prime undici giornate. L’allenatore messinese non ha nascosto il suo disappunto: “Nella ripresa loro hanno costruito soltanto due vere occasioni da rete: la ripartenza del 2-0 e un’altra conclusione bloccata da Paterniti. Noi siamo stati meno timidi e prevedibili e ci siamo costantemente proiettati in avanti, pressando alto e recuperando palloni. Meritavamo qualcosa in più”.

Ha pesato anche il valore dell’avversario, capace di centrare la quinta affermazione stagionale e issarsi a due lunghezze dal secondo posto occupato ora dalla Turris: “Il Marsala è quarto non a caso. Usciamo a testa alta da una sfida con una formazione quotata, che ha vari elementi di categoria in rosa. Nel derby abbiamo segnato alla prima occasione e trovato di nuovo la via della rete dopo l’1-1, questa volta abbiamo commesso troppi errori”.

Berra

Berra anticipa Piovanello (foto IlGalletto.tv)

È proprio l’abulicità offensiva a condizionare pesantemente i giallorossi: “Se non riusciamo a fare gol, diventa però tutto più complicato. Gli episodi sono stati fondamentali, se fossimo passati in vantaggio per primi la gara magari sarebbe cambiata. Purtroppo creiamo, mostriamo un bel gioco ma non siamo ancora riusciti a sbloccarci fuori casa, dove non abbiamo realizzato neppure una rete”.

Nel mercato che aprirà ormai tra una decina di giorni, la società di Lo Re e Siracusano dovrà magari individuare elementi utili anche in quest’ottica. Furnari non si nasconde: “Dobbiamo essere più decisi negli ultimi sedici metri, sia in fase di finalizzazione che in termini di costruzione. Feuillassier ha fallito l’ultimo passaggio in un paio di occasioni. I numeri dicono che dobbiamo arrivare più spesso sotto la porta”.

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti