Città di Villafranca, dopo la promozione il futuro è a rischio

Il Città di Villafranca

Lo scorso 11 aprile il Città di Villafranca festeggiava una memorabile promozione, conquistata a suon di vittorie attraverso una cavalcata esaltante. Dopo i “brindisi” per il trionfo nel torneo di Seconda Categoria il futuro del club è però a rischio. Ad appena due mesi di distanza dal raggiungimento dell’agognato traguardo appare infatti sempre più come una chimera la partecipazione della squadra biancoverde al campionato di Prima Categoria per la stagione 2015-16.

Festa per il Città di Villafranca

Festa per il Città di Villafranca

Il presidente Giacomo Picciolo, che al primo anno di gestione ha subito centrato l’obiettivo massimo della promozione, si dice amareggiato e deluso e lancia un messaggio inequivocabile: “Fin qui è stato purtroppo minimo o del tutto assente l’interesse di istituzioni locali, sponsor e tifosi. Così è davvero impossibile continuare. Purtroppo non è servito disputare un campionato entusiasmante, grazie ai grandi sacrifici economici profusi dal sottoscritto e dai pochi soci. Neanche il successo ottenuto sul campo ha smosso le acque stagnanti. Come già evidenziato nei mesi scorsi né le istituzioni locali, né gli sponsor o dei possibili nuovi soci si sono fatti avanti. Ad oggi sono rimasto solo. In questi anni ho sentito tante belle parole e delle proposte incoraggianti, ma i fatti sono un’altra cosa e al momento non c’è assolutamente nulla di concreto. A quanto pare il calcio dilettantistico a Villafranca non interessa più a nessuno. Ne prendiamo atto e dovremo trarne le conseguenze del caso”.

Commenta su Facebook

commenti