Città di Messina, ennesima beffa nel recupero: il Montalto risponde al solito Vella (2-2)

L'esultanza per una delle due prodezze di Vella, che sale a quota 10 reti in stagione (foto Giovanni Isolino)
L'esultanza per una delle due prodezze di Vella, che sale a quota 10 reti in stagione (foto Giovanni Isolino)

L’esultanza per una delle due prodezze di Vella, che sale a quota 10 reti in stagione (foto Giovanni Isolino)

Ancora una rimonta subita, altri punti gettati al vento in pieno recupero. Il Città di Messina non riesce a sfatare il “tabù Celeste” e per l’ennesima volta in questa stagione si fa rimontare sui titoli di coda. Contro il Comprensorio Montalto, dopo un primo tempo non particolarmente ricco di emozioni, la squadra di Panarello va in vantaggio al 9′ della ripresa con un gran sinistro da fuori di Maurizio Vella. Al 26′ gli ospiti pareggiano grazie alla deviazione ravvicinata di Gassama. Trascorrono appena quattro minuti e i padroni di casa tornano in vantaggio, ancora con Vella. Proprio quando la vittoria sembrava a portata di mano, però, un rinvio di Brancato sul braccio di Munafò induce l’arbitro a concedere un penalty quantomeno dubbio: dal dischetto Galantucci firma il definitivo 2-2. Il Città di Messina, nonostante il terzo risultato utile consecutivo, mastica amaro. Domenica prossima gara esterna sul campo della Battipagliese.

LA CRONACA – Panarello deve rinunciare al capitano Camarda, rimpiazzato da Costa in mezzo al campo. In difesa torna Trovato sulla corsia mancina. Nel consueto 4-3-3 predisposto dal tecnico del Città di Messina spazio per Fazzino tra i pali, Cappello, Cammaroto, Frassica e Trovato in difesa, Munafò, Costa e Seck a centrocampo, in attacco confermato il tridente composto da Vella, Manfrè e Parachì.

La formazione titolare del Città di Messina (foto Giovanni Isolino)

La formazione titolare del Città di Messina (foto Giovanni Isolino)

Avvio di gara lento, le due squadre nei minuti iniziali provano a pungere su calcio piazzato. Al 4′ il destro di Costa da posizione defilata chiama il portiere Ramunno alla respinta di pugno, sul pallone arriva lo stesso Costa che viene ostacolato in area da un avversario ma l’arbitro non interviene. Il Comprensorio Montalto replica al 9′, sugli sviluppi di un corner di Occhiuzzi, con il colpo di testa di Poltero, che da buona posizione colpisce male favorendo l’intervento di Fazzino. Al 13′, ancora su calcio da fermo, Vella cerca la porta: la sua prima conclusione centra la barriera, sulla respinta il suo mancino viene deviato da un avversario e finisce in corner. Al 18′ ospiti pericolosi: Fazzino respinge corto un tiro da fuori di Mazzei ma Galantucci non ne approfitta e calcia debolmente a lato. Al 20′ lancio di Costa per Manfrè, l’attaccante anticipa il proprio marcatore ma di testa non trova la porta. Al 23′ ammonito Cappello: l’esterno era diffidato e per lui scatterà la squalifica. Segue una fase di stanca del match, ravvivato tra il 36′ e il 38′ da due occasioni, una per parte: prima è il Montalto a rendersi pericoloso con il diagonale di Zangaro (conclusione apprezzabile da posizione defilata ma leggermente imprecisa), poi il Città di Messina con la punizione di Vella solo sfiorata da Seck sotto porta. L’ultima emozione della prima frazione nasce ancora da una punizione di Vella che, da destra, lascia partire un bel sinistro che si spegne ad un soffio dall’incrocio dei pali. Si va al riposo sullo 0-0.

Il promettente Giuseppe Costa, protagonista di un'ottima prova in un reparto che era privo dello squalificato Camarda (foto Giovanni Isolino)

Il promettente Giuseppe Costa, protagonista di un’ottima prova in un reparto che era privo dello squalificato Camarda (foto Giovanni Isolino)

La ripresa si apre con l’ammonizione per simulazione di Vella, giù in area dopo il contatto con un avversario. Lo stesso Vella al 9′ trova l’1-0: l’attaccante riceve al limite, leggermente defilato sulla sinistra, e lascia partire un gran tiro che va ad infilarsi nell’angolino basso. Il numero 11 di casa ci riprova al 15′ su punizione, Ramunno respinge corto ma la difesa ospite si salva. Al 21′ Panarello opera il primo cambio rimpiazzando Manfrè con Pino. Al 26′ il Comprensorio Montalto trova il pari: Spasiano calcia da fuori, Fazzino respinge e Gassama di testa si fa trovare pronto alla deviazione vincente. Il Città di Messina ha il merito di non scomporsi e al 30′ torna in vantaggio: Pino lancia Vella, che anticipa in area gli avversari, controlla il pallone e trova il tiro vincente battendo Ramunno e realizzando il suo decimo gol stagionale. Tra il 32′ e il 40′ Panarello completa i cambi inserendo Bonamonte e Brancato per Parachì e Seck. Al 44′ Vella va via in contropiede e prova a servire Pino, anticipato in extremis dai difensori avversari. Il Città di Messina sembra gestire bene il vantaggio ma al 46′ arriva il discusso episodio che costa carissimo ai padroni di casa: Galantucci entra in area da sinistra, Brancato lo affronta e riesce a rinviare il pallone che va però a sbattere sul braccio di Munafò; per l’arbitro è calcio di rigore. Dal dischetto Galantucci batte con freddezza Fazzino e firma il gol del definitivo 2-2.

Vella celebra una delle sue due splendide marcature (foto Giovanni Isolino)

Vella celebra una delle sue due splendide marcature (foto Giovanni Isolino)

Per il Città di Messina ancora una domenica amara, nonostante il terzo risultato utile consecutivo e un punticino che consente di portarsi a -4 dalla salvezza diretta. Domenica prossima turno esterno sull’insidioso campo della Battipagliese.

Città di Messina – Comprensorio Montalto 2-2

Marcatori: 9′ st Vella (CdM), 26′ st Gassama (CM), 30′ st Vella (CdM), 46′ st Galantucci (CM) su rigore.

Città di Messina: Fazzino, Cappello, Trovato, Seck (40′ st Brancato), Cammaroto, Frassica, Parachì (32′ st Bonamonte), Costa, Manfrè (21′ st Pino), Munafò, Vella. In panchina: Mannino, Puzone, Nicolò, Cucè, Fragapane, Calogero. Allenatore: Antonino Panarello.

Comprensorio Montalto: Ramunno, Poltero (33′ st Salandria), Spasiano, Basile (37′ st Gagliardi), Scarnato (20′ st Gassama), Mirabelli, Occhiuzzi, Fazio, Galantucci, Zangaro, Mazzei. In panchina: Zicaro, Piluso, Rocca, Perna, Catalano, Porchia. Allenatore: Riccardo Petrucci.

Arbitro: Giorgio Ermanno Minafra della sezione di Roma 2.

Assistenti: Andrea Cultrera della sezione di Catania e Luigi Runza della sezione di Siracusa.

Ammoniti: 23′ pt Cappello (CdM), 41′ pt Spasiano (CM), 45′ pt Munafò (CdM), 5′ st Vella (CdM), 31′ st Parachì (CdM), 35′ st Seck (CdM).

Espulsi: nessuno.

Recupero: 0′ pt, 4′ st.

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com