Ceniccola: “Non c’entro con la cordata laziale”. Tosto: “Deluso e mortificato”

Consueto spettacolo di bandiere e colori in Curva SudSpettacolo di bandiere e colori in Curva Sud

Enrico Ceniccola è il nuovo direttore generale del Messina. Un nome a sorpresa, anche se il presidente Natale Stracuzzi aveva già preannunciato che il nuovo dirigente di riferimento non sarebbe stato Giovanni Carabellò ma avrebbe comunque avuto delle esperienze nel calcio alle spalle.

Enrico Ceniccola

Enrico Ceniccola vanta esperienze a Grosseto, Savona e nella Lupa Roma

Il diretto interessato spiega così l’accordo con l’ACR: “Questo nuovo rapporto di lavoro si è concretizzato tra la serata di giovedì e la mattinata di venerdì. È nato attraverso la conoscenza della proprietà del Messina, che cercava una figura in grado di rimpiazzare l’attuale dg”. 

Ceniccola è originario di Roma, come numerosi atleti in organico (Pozzebon, Ferri, Ricozzi, Bramati, Berardi e Fusca) e come la cordata interessata a rilevare un terzo delle quote del club. L’ex consulente di Grosseto, Lupa Roma e Savona smentisce però ogni legame con i potenziali acquirenti: “Non sono assolutamente collegato agli imprenditori laziali interessati alle quote della società”. Nei prossimi giorni è attesa la sua presentazione alla città.

Acr Messina

Vittorio Tosto e Natale Stracuzzi (foto R. Fazio)

Nel frattempo, ha scelto invece la via del silenzio l’ormai ex direttore sportivo Vittorio Tosto: “Sono deluso e mortificato. Preferisco non rilasciare alcuna dichiarazione in merito a quanto è accaduto, magari lo farò più in là. Oggi non saprei cosa dire”. 

L’ennesima rivoluzione dirigenziale arriva a una settimana dall’esordio ufficiale in campionato, con una rosa da ricostruire e una chimica di gruppo che sembrava la migliore arma del rinnovato Messina e ora è già sfumata. Pensare che dopo avere ipotecato con largo anticipo la salvezza, l’ACR ha avuto quattro mesi di tempo per pianificare la nuova stagione. Centoventi giorni trascorsi invano e adesso c’è il rischio concreto di presentarsi impreparati all’appuntamento…

Commenta su Facebook

commenti