C’è l’intesa: dalla fusione tra Sporting e Atene nascerà il “Città di Taormina”

Mangano, Castorina, Carpita e Lo ReNatale Mangano, Mario Castorina, Andrea Carpita e Maurizio Lo Re

Manca solo il nero su bianco per la nascita ufficiale del Città di Taormina, la nuova società calcistica della Perla dello Ionio che prenderà vita dalla fusione tra lo Sporting Taormina e lo Sporting Atene. Il proficuo incontro andato in scena a Taormina fra i presidenti delle due società, Mario Castorina e Natale Mangano, ha posto le basi per l’inizio dell’avventura “Città di Taormina 2020”. Castorina resterà presidente anche della nuova società, mentre Mangano sarà il vice.

Sporting Taormina

Un undici titolare dello Sporting Taormina

A prendere parte al meeting anche l’assessore allo Sport del Comune di Taormina Andrea Carpita, che ha assicurato il totale appoggio dell’amministrazione locale, e l’imprenditore Maurizio Lo Re, in rappresentanza del gruppo di lavoro messinese che supporterà il progetto “Rilancio Taormina”.

I promotori hanno spiegato infatti che “resta forte l’idea di riportare in auge turismo ed economia taorminesi, fortemente colpiti dalla crisi legata all’emergenza Covid-19, con il calcio che possa rappresentare finalmente strumento di crescita per tutto ciò che gravita attorno al centro ionico”. All’inizio della prossima settimana il Città di Taormina svelerà ufficialmente i propri programmi e comunicherà l’organigramma. Contestualmente sarà presentato anche il logo della squadra.

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva