Cazzarò: “Rinviare 40 gare a settimana non ha senso, protocolli da cambiare”

Michele CazzaròL'ex tecnico dell'Acr Messina Michele Cazzarò (foto Nino La Macchia)

Sulla questione del Coronavirus in serie D, interviene anche Michele Cazzarò, ex tecnico di Acr Messina e Taranto, intervistato dalla Gazzetta del Mezzogiorno: “Di questo passo si perderà credibilità. Non si possono rinviare quaranta partite a settimana per poi recuperarle in tempi ristretti. Gli stessi allenatori non sanno nemmeno come potersi raccapezzare, considerando che ogni settimana preparano una partita non sapendo nemmeno se riusciranno a disputarla. In questo modo, tra l’altro, i giocatori perdono il ritmo partita e la soglia di concentrazione si abbassa inevitabilmente, dirottata sulla preoccupazione dei tamponi e test sierologici da affrontare. O ci si avvicina ai protocolli delle serie superiori, o è inutile continuare in questo modo”.

The following two tabs change content below.

Francesco Straface

Ideatore di MessinaSportiva nel 2005, per tredici anni - dal 2002 al 2014 - ha lavorato nelle emittenti private TeleVip e Tremedia. Vanta alcune esperienze nella carta stampata ("Il Dubbio" e il "Quotidiano di Calabria"). Dal 2016 è tutor presso la Scuola di Giornalismo della Lumsa di Roma