Castorina: “Sorpresi da Sciotto, ma non ci lascerà soli. Crediamo nella salvezza”

MessinaI tifosi del Messina presenti ad Acireale (foto Nino La Macchia)

Dopo la sconfitta di Acireale e il contestuale annuncio del disimpegno da parte del presidente Pietro Sciotto, in casa Messina parla soltanto il responsabile dell’area tecnica Salvatore Castorina: “Non ci aspettavamo questo annuncio, ma evidentemente avrà avuto i suoi buoni motivi. Siamo altrettanto sicuri che non ci lascerà soli, qualcuno ci traghetterà fino a fine stagione. Messina merita altri palcoscenici. Non vogliamo essere ricordati come protagonisti negativi, come è già accaduto a tanti altri nostri predecessori, ma anzi lasciare un ricordo positivo”. 

Con il tecnico Biagioni squalificato, è stato proprio l’ex dirigente acese a intervenire ai microfoni di Radio Amore, dove ha ribadito l’importanza dell’obiettivo permanenza: “Abbiamo una salvezza da portare a casa e ci crediamo tantissimo. La differenza nella partita con l’Acireale l’ha fatta soltanto il gol. Avremmo meritato almeno un punto, che avrebbe mosso la classifica. Paghiamo le due o tre occasioni limpide fallite in avvio di ripresa”. 

Castorina e Sciotto

Il responsabile dell’area tecnica del Messina Salvatore Castorina con il presidente Pietro Sciotto

Manfrellotti ha deciso la sfida del “Tupparello”, mostrando quel cinismo che è mancato invece agli ospiti, che possono ormai definitivamente accantonare velleità di playoff, concentrandosi invece sulla bassa classifica: “Anche nel primo tempo ci sono stati pochi sussulti e ci siamo fatti sorprendere su una punizione. Poi la reazione c’è stata, abbiamo tanto da recriminare ma sarebbero soltanto chiacchiere al vento. Dobbiamo cercare di salvarci quanto prima, quello è l’obiettivo. Inutile guardare la luna, perché è davvero irraggiungibile”.

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti