La Camera: “Ripescaggio in B ? Che vada su il Messina…”

Il centrocampista ai tempi del Benevento

Attraverso il profilo facebook Giovanni La Camera, centrocampista nativo di Messina, ora in forza alla Juve Stabia dopo la doppia esperienza tra i cadetti nella scorsa stagione con le maglie di Cittadella e Padova, si sofferma sulla spinosa vicenda del ripescaggio in serie B. Il caso della ventiduesima squadra che prenderà parte al prossimo torneo cadetto continua a far discutere e le polemiche non accennano a placarsi.

La Juve Stabia, dopo le esclusioni di Novara e Reggina, fuori dalla corsa per penalizzazioni e illeciti passati (ma anche su questo punto i piemontesi annunciano battaglia), sarebbe l’unica retrocessa, dato il fallimento del Padova, ad avere diritto al ripescaggio, ma rischia di essere comunque “bocciata” alla luce dei tanti criteri previsti dalla Figc, dalla tradizione alla media spettatori, utili alla composizione della graduatoria. Un autentico pasticcio che mette a serio rischio la regolare partenza dei campionati. Il presidente dei campani, Franco Manniello, non si arrrende e rilancia: “La B è un nostro diritto. Siamo pronti ad arrivare al Tar”.

Il post di La Camera

Il post di La Camera

Allo stesso tempo il neo gialloblù La Camera, dal social network, lancia una provocazione: “Tutta una confusione. Punteggi ? Il calcio è un’altra cosa. A questo punto che vada su il Messina. Quel posto – commenta poi nella discussione generata dal post – lo merita chi si comporta bene, chi ha una società sana e chi anche se nell’ultimo campionato sul campo è retrocessa ha i criteri per essere ripescata. Si sbaglia nella vita ma se le regole lo permettono allora merita chi è pulito non chi fa le schifezze e di società ce ne sono tante”.

Commenta su Facebook

commenti