Il Camaro si rialza battendo 2-1 il Rosolini. Rossano subito in gol, Assenzio raddoppia

Rossano in gol (foto Familiari)

Il Camaro batte 2-1 il Rosolini e si lascia alle spalle il periodo negativo generato dalle ultime due recenti, e sfortunate, sconfitte. Al “Marullo” i neroverdi spingono con forza fin dalle prime battute, ma si va al riposo sullo 0-0. Nella ripresa già al 6′ la squadra di Ferrara sblocca il punteggio con Rossano che di testa anticipa il portiere e trova il gol alla sua prima apparizione con la maglia neroverde. Al 17′ arriva il raddoppio con Assenzio. Implatini dimezza lo svantaggio.

La cronaca –  Camaro arrembante fin dalle battute iniziali e subito un’importante occasione al 6′: Mondello, tra i più ispirati in avvio, si incunea a sinistra e va al cross, la sfera è deviata da Ulma e va a sbattere sulla traversa. Azione che parte da sinistra anche al 9′ minuto, stavolta è Rossano a trovare Paludetti a centro area, tocco per l’accorrente Cappello che viene però anticipato dal tempestivo intervento del portiere Fornoni. Lo stesso Cappello si rende pericoloso anche al 10′: ancora su invito di Paludetti, il capitano entra in area, supera un uomo, rientra sul sinistro e batte a rete trovando l’attenta opposizione di Fornoni. Al 17′, sull’ennesimo cross di Mondello, la sfera arriva a Rossano che calcia dall’interno dell’area di rigore mandando alto non di molto. Al 20′ è Ancione che prova a fare tutto da solo entrando in area da sinistra e concludendo col mancino ma trovando la parata centrale del portiere ospite. I neroverdi intensificano gli sforzi nella parte finale del primo tempo e, dopo avere reclamato invano un rigore per un contatto tra Assenzio e Monaco al 34′, vanno vicini al gol al 35′: corner di Ancione, sponda di testa di Munafò e tentativo in spaccata di Paludetti che sotto porta non riesce però ad imprimere forza al pallone e Fornoni può far suo il pallone proprio nei pressi della linea di porta. Al 39′ ancora una chance per Rossano: il classe ’99 riceve da Paludetti e si presenta davanti a Fornoni ma inciampa al momento del tiro e non riesce a concludere. Al 41′ Falcone serve bene Cappello, il capitano sfonda a destra ma viene fermato a pochi metri dalla porta, l’azione prosegue, il pallone arriva al limite e Paludetti conclude in girata trovando la porta ma anche la parata senza troppi affanni di Fornoni. L’ultimo tentativo prima del riposo è di Assenzio, che svetta di testa su angolo di Ancione spedendo la sfera di un soffio a lato.

Nella ripresa la musica non cambia e il Camaro si riversa subito in avanti: al 3′ cross di Mondello e conclusione di Assenzio ribattuta da un avversario. Al 5′ Ancione recupera palla e va al tiro dal limite, Fornoni respinge, il pallone arriva ancora ad Ancione che stavolta calcia alto. Dopo averlo cercato tanto, la squadra di casa trova il gol al 6′: gran giocata di Assenzio che con un tocco morbido pesca Rossano in area di rigore, colpo di testa a scavalcare il portiere dell’attaccante e Camaro in vantaggio. Per Alessio Rossano primo gol alla prima presenza in neroverde. Passano quattro minuti ed è Cappello ad andare vicinissimo al raddoppio: corner di Ancione, stacco del capitano e palla che colpisce in pieno la traversa, poi ci prova Assenzio sotto porta ma Fornoni si oppone ancora. La prima vera azione ospite degna di nota si registra al 14′: punizione da destra di Valerio, colpo di testa di Implatini e pallone che termina di poco oltre la traversa. Ma il Camaro ha ancora voglia ed energia e torna a farsi sotto al 15′, quando Mondello riceve in area da Assenzio e calcia in diagonale sfiorando il palo. Un minuto più tardi è Ancione ad andare al tiro ma il suo destro dal limite termina a lato. Al 17′ arriva il raddoppio: fa tutto Assenzio, che ruba palla sulla trequarti, entra in area e di sinistro manda la sfera nell’angolo basso alla sinistra del portiere. 2-0 e quinto gol in campionato per il centrocampista. Il Rosolini prova a reagire al 23′ ma è bravo Mannino a smanacciare sul tiro-cross di Melluzzo con Implatini ben appostato sotto porta. Al 24′ doppio cambio nel Camaro: Campo e il neo arrivato Giuseppe Buda rimpiazzano rispettivamente l’acciaccato Assenzio e Paludetti. Al 27′, sugli sviluppi di un corner, è di nuovo Rossano a battere a rete dal limite, palla fuori non di molto. Alla mezzora ci riprova Ancione dal limite: destro centrale, para Fornoni. Lo stesso Ancione, poco dopo, lancia Portovenero che si presenta davanti a Fornoni ma non riesce a superarlo. Dopo avere sfiorato anche la terza marcatura, però, la squadra di Ferrara viene punita al 32′: Brancato trova spazio a sinistra e va al cross, sul secondo palo riceve Implatini che di testa non sbaglia riaprendo la partita. Al 35′ entra Princi, che prende il posto di Mondello. Al 38′ Buda entra bene in area da destra, prova il tiro con il sinistro ma viene chiuso da un avversario, la sfera arriva a Rossano che calcia di prima mandando alto. L’ultimo brivido per i padroni di casa arriva al 42′, quando, su azione d’angolo, Implatini trova lo spazio per il tiro da posizione defilata ma colpisce debolmente e Mannino può intervenire. Nel finale, al 43′, Ferrara rinforza la linea difensiva inserendo Morabito per Portovenero. Nei minuti di recupero l’unico guizzo è di marca neroverde con Princi che riceve da Ancione e calcia da distanza ravvicinata trovando l’opposizione in angolo dell’ottimo Fornoni. Al 49′ arriva il triplice fischio del direttore di gara: il Camaro batte 2-1 il Città di Rosolini e raggiunge quota 24 in classifica, restando in settima posizione. Sabato 16 dicembre ultimo match del 2017 e del girone di andata: la squadra di Ferrara sarà di scena a Palazzolo contro l’Avola.

Camaro – Città di Rosolini 2-1
Marcatori: 7′ st Rossano (C), 17′ st Assenzio (C), 32′ st Implatini (CdR).
Camaro: Mannino, Cappello, Mondello (35′ st Princi), Munafò, Sciotto, Falcone, Paludetti (24′ st Buda), Assenzio (24′ st Campo), Rossano, Ancione, Portovenero (44′ st Morabito). A disposizione Sanneh, Spoto, Sturniolo. Allenatore: Pasquale Ferrara.
Città di Rosolini: Fornoni, Brancato, Di Dio, Monaco, Ulma, Cavarra, Sammito, Valerio, Implatini, Melluzzo, Reginato (13′ st Covato). A disposizione Cucuzza, Lao, Cicero, Di Tommasi, Spinola, Rizza. Allenatore: Natale Serafino.
Arbitro: Alessandro Recchia della sezione di Brindisi
Assistenti: Federico Severino e Francesco Davide Bonaccorso della sezione di Catania
Ammoniti: 9′ pt Melluzzo (CdR), 30′ st Munafò (C), 38′ st Ulma (CdR)
Espulsi: nessuno.
Recupero: 0′ pt, 4′ st.

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti