Camaro, Morabito: “I risultati arriveranno, a Marina di Ragusa per la svolta”

Daniele Morabito del Camaro

La partita del riscatto. Un Camaro alla ricerca della prima gioia stagionale è pronto alla trasferta di Marina di Ragusa, contro una squadra che ha subito cancellato la sconfitta interna contro il Terme Vigliatore, andando a vincere in casa del Catania San Pio. La compagine messinese, dal canto suo, sta proseguendo un percorso di crescita, iniziato con l’esordiente (in Eccellenza) Michele Lucà in panchina e puntando su un mix di giovani affamati e giocatori d’esperienza per dare respiro ad un progetto a lungo termine. Il calendario però non è stato amico dei messinesi. La trasferta in casa del Biancavilla e il match interno contro il Rosolini rappresentavano dei test ostici per una squadra ancora alla ricerca della propria identità.

Roberto Brigandì, Daniele Morabito e Marco Paludetti

Così è arrivato un solo punto in 180 minuti, ma il difensore Daniele Morabito non cerca alibi: “E’ vero, il calendario sin qui non ci ha agevolato perché Biancavilla e Rosolini sono due squadre molto attrezzate, conoscono la categoria e vogliono essere protagoniste. Quest’anno tutte le partite saranno difficili. La passata stagione ad un certo punto qualche squadra ha staccato la spina, ma questa volta credo difficilmente avverrà, ci sono realtà attrezzate per giocarsela fino alla fine”.

Morabito in azione (foto Familiari)

Ora la trasferta difficile, ma non impossibile, di Marina di Ragusa: “Hanno perso all’esordio in casa e  si sono immediatamente riscattati in trasferta, questo conferma quanto ho detto prima. Può rappresentare la partita della svolta, soprattutto sotto il punto di vista del risultato, perché ritengo che come prestazioni la squadra abbia risposto bene in questi primi 180 minuti. A Biancavilla ce la siamo giocata, forse abbiamo pagato qualche ingenuità da parte nostra, ma il 3-1 finale lo ritengo eccessivo per noi. Domenica affronteremo la partita cercando di ottenere il risultato attraverso il gioco, così come si addice alla mentalità di questa società”.

Camaro-Rosolini

Anche se il campionato è appena iniziato serve mettere punti in cascina: “La squadra è tranquilla perché siamo consapevoli che attraverso il lavoro i risultati arriveranno. Siamo un gruppo giovane che deve crescere, però dobbiamo vivere anche dell’entusiasmo che deve derivare dai risultati, altrimenti si fa dura, perché successivamente affronteremo in casa il Palazzolo che è una grande squadra”.

Fondamentale sarà l’apporto dei senatori del gruppo: “Fortunatamente possiamo contare su elementi come Mannino, Assenzio, Campo, Cappello, Mondello, Paludetti ma anche Cammaroto che nonostante qualche anno di pausa è un tassello fondamentale per questa squadra. Abbiamo mantenuto una bella intelaiatura, credo che i valori alla fine usciranno fuori e  risaliremo, togliendoci qualche soddisfazione”.

Commenta su Facebook

commenti