Camaro in trasferta a Mascalucia: ventuno convocati per la sfida con il San Pio X

Gioia Camaro (foto Federica De Francesco)

Secondo sabato consecutivo in campo per il Camaro, che sarà di scena al “Bonaiuto Somma” di Mascalucia per sfidare il Catania San Pio X. Si tratta della prima di due trasferte di fila per i neroverdi di Michele Lucà, reduci da tre pareggi consecutivi, l’ultimo dei quali al “Despar Stadium” contro il Terme Vigliatore, e rimasti al quarto posto a quota 31 punti. Il tecnico Lucà ritrova il duttile centrale di difesa e centrocampo Francesco Munafò, che ha scontato un turno di squalifica, e potrà contare nuovamente sugli juniores Francesco Spoto, Simone Freni e Antonino Costa, tutti al rientro dopo aver superato i rispettivi problemi fisici delle ultime settimane. Out il lungodegente Giovanni Arena e il classe 2001 Giuseppe De Marco.

Munafò in azione all’andata contro il San Pio X (foto Isolino)

Sono 11 i punti che separano le due squadre: 31 per il Camaro e 20 per il Catania San Pio X, battuto 2-1 dal Santa Croce (avversario dei neroverdi tra due weekend) nello scorso turno di campionato. Nel match d’andata fu 4-1 al “Despar Stadium” in favore di Cappello e compagni, in gol con Mondello, Petrullo e Paludetti, autore di una doppietta. A dirigere l’incontro sarà sarà Emanuele Orlandi della sezione di Siracusa, coadiuvato dagli assistenti Orazio Fazio e Franzjoseph Grasso, entrambi della sezione di Acireale. Calcio d’inizio sabato alle 14.45; il match sarà trasmesso in diretta streaming sui canali ufficiali Youtube e Facebook dell’SSD Camaro 1969.

Di seguito l’elenco dei ventuno calciatori convocati del Camaro:
Portieri: Giovanni Forestieri, Lamin Sanneh.
Difensori: Giovanni Cammaroto, Fabio Campo, Alberto Cappello, Alberto Mondello, Daniele Morabito, Francesco Munafò, Daniele Pantano.
Centrocampisti: Letterio Cardia, Giovanni De Marco, Angelo Falcone, Simone Freni, Giovanni Ginagò, Emanuele Muscarà, Francesco Spoto.
Attaccanti: Antonino Costa, Daniele D’Amico, Antonino De Luca, Paolo Genovese, Marco Paludetti.

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti