Camaro in crescita: battuto 2-1 il Città di Messina al Despar Stadium

Roberto AssenzioIl centrocampista Roberto Assenzio ha deciso il derby estivo (foto Giuseppe Signorino)

La settimana del Camaro si apre con un bel successo nel match pomeridiano disputato contro il Città di Messina. In un “Despar Stadium” gremito, il tecnico Michele Lucà ha potuto testare la condizione del suo gruppo nel match che vedeva i neroverdi opposti alla formazione guidata dall’ex Giuseppe Furnari, che si appresta a debuttare nel torneo di Serie D. I nero-verdi sono stati più forti delle assenze dei vari Cappello, Cammaroto, Calogero, Costa e D’Amico. In casa Città c’è molto da lavorare, come aveva già dimostrato il doppio test con il Milazzo, anche se i carichi di lavoro sostenuti ad Antillo non aiutano di certo.

Paludetti

Paludetti su punizione impegna l’ottimo Amella (foto Giuseppe Signorino)

Di marca ospite la prima conclusione del match: Cardia, dopo cinquanta secondi, manda alto dalla distanza. Al 3′ la pronta risposta dei neroverdi è affidata al mancino di Mondello, che su punizione chiama Amella all’intervento in corner. Un minuto dopo altro piazzato dell’esterno neroverde, che stavolta da posizione defilata quasi beffa il portiere, ancora bravo a respingere. All’11’, su azione d’angolo, Trevizan devia di testa mandando a lato. Nuovo tentativo del Camaro al 20′, stavolta con la punizione a giro di Paludetti, respinta dal solito Amella. Pochi istanti più tardi Arena strappa via la sfera dai piedi di Cardia e dal limite fa partire un bel destro a giro che il portiere del Città di Messina neutralizza mandando in angolo con un grande riflesso. Gli ospiti, scampato in più occasioni il pericolo, hanno una ghiotta chance di portarsi in vantaggio al 24′, quando Galesio guadagna un penalty dopo un contatto dubbio con Munafò: dal dischetto va lo stesso Galesio che però calcia a lato. Il Camaro si rituffa in avanti e si porta in vantaggio al 28′ grazie alla zampata di Petrullo, che con freddezza batte Amella dopo una bella combinazione con Paludetti. Tre minuti più tardi sfiora il raddoppio la formazione neroverde con un’altra punizione di Mondello, a lato non di molto. Al 37′ l’ultimo tentativo della prima frazione è di Cardia, che prova a scuotere i compagni con un destro da oltre trenta metri ma non trova la porta.

Petrullo

Petrullo ha sbloccato la sfida del Marullo (foto Giuseppe Signorino)

Nella ripresa Lucà inserisce subito Sanneh per Mannino, De Luca per Pantano e Falcone per Spoto, mentre Furnari cambia ben otto undicesimi tra le fila dei suoi. Dopo pochi istanti una disattenzione della retroguardia ospite quasi premia Paludetti, il cui tocco termina però a lato. Al 4′ il neo-entrato Nicosia calcia da fuori ma non crea grattacapi a Sanneh, che lascia correre sul fondo. Al 9′ dentro anche Campo per Petrullo. All’11’ arriva il pari: cross di Di Stefano e tocco sul primo palo di Di Vincenzo, che batte Sanneh e riequilibra il punteggio. Al Camaro, però, bastano pochi secondi per riportarsi in vantaggio grazie all’intuizione di Assenzio, che sfrutta al meglio un lancio di Ginagò e si presenta a tu per tu con Amella, che prima respinge il suo destro e poi, sulla seconda conclusione dell’avversario, non può nulla: risultato sul 2-1. Acquisito il vantaggio, il Camaro prova a gestire la gara ma non rinuncia a farsi vivo in avanti, come al 14′, quando Paludetti di destro conclude debolmente su imbucata di Falcone. Dall’altra parte Sanneh respinge sul tentativo di Quintoni e dal corner che ne segue è Nicosia a cercare il tocco vincente, ma viene chiuso nuovamente in angolo. Nel frattempo Lucà manda in campo anche gli altri ragazzi a sua disposizione: dentro Giovanni De Marco, Kah, Giuseppe De Marco e, a seguire, Raffa, Muscarà, Lembo e Cubeta. Nel finale di gara l’unico sussulto è creato da un calcio piazzato ancora di Quintoni, che al 38′ lascia partire un sinistro potente dai 30 metri ma non trova la porta. Il match si chiude sul 2-1.

Il Camaro si gode il successo contro un avversario di categoria superiore e prosegue nel percorso di crescita in vista dell’avvio ufficiale della stagione. Il gruppo usufruirà adesso di due giorni di riposo per Ferragosto e tornerà al lavoro giovedì 16. Venerdì 17 altra amichevole al “Despar Stadium”, stavolta contro l’Acr Messina: in occasione di questa gara tagliandi di ingresso al costo di 2,50 euro e incasso devoluto in beneficenza a favore dell’associazione “Amici di Edy onlus”.

Il tabellino. Camaro – Città di Messina 2-1
Marcatori
: 28′ pt Petrullo (Cam), 11′ st Di Vincenzo (CdM), 12′ st Assenzio (Cam).
Camaro: Mannino (1′ st Sanneh), Ginagò (31′ st Raffa), Morabito (37′ st Lembo), Munafò (35′ st Cubeta), Pantano (1′ st De Luca), Spoto (1′ st Falcone), Arena (22′ st Kah), Assenzio (20′ st Gio. De Marco), Mondello (24′ st Giu. De Marco), Paludetti (35′ st Muscarà), Petrullo (9′ st Campo). Allenatore: Michele Lucà.
Città di Messina: Amella (25′ st Berikashvili), Bellopede (1′ st Dama), Trevizan (11′ st Bonaccorso), Bombara (41′ st Mannino), Cannino (1′ st Di Stefano), Cardia (1′ st Nicosia, 25′ st Feuillassier), Ferraù (1′ st Calcagno), Cangemi (1′ st Quintoni), Fragapane (1′ st Silvestri, 35′ st Fofana), Di Giacomo (1′ st Di Vincenzo, 38′ st Cafarella), Galesio (1′ st Codagnone). In panchina: Foti. Allenatore: Giuseppe Furnari.

Commenta su Facebook

commenti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com