Cadono Sant’Agata e Milazzo, Paternò e Ragusa a punteggio pieno

Sant'AgataPrimo passo falso stagionale per il Sant'Agata in campionato

Dopo tre partite che avevano fruttato cinque punti, il Milazzo di Michele Cataldi cade nella quarta giornata, perdendo al “Marco Salmeri” contro il Santa Croce. Ai ragusani è bastata la sola rete di Reinero, bravo nel primo tempo a superare di testa l’estremo difensore milazzese Rotella.

Sulla stessa lunghezza d’onda ha viaggiato anche il Sant’Agata di Pasquale Ferrara, che dopo tre vittorie consecutive subisce il primo ko della stagione. Al “Fresina” ad imporsi è stato il Real Siracusa Belvedere, autore di una prestazione importante e di carattere, segnata da una rete per tempo. A sbloccare il match ci ha pensato Miraglia, con un’astuta deviazione su un tiro di Melluzzo nella prima frazione, mentre nella ripresa ha allungato lo stesso Melluzzo, con un calcio di punizione imprendibile per Mannino.

Sant'Agata

Il Sant’Agata, dopo tre vittorie consecutive, ha ceduto il passo al Real Siracusa

La capolista Paternò ha invece firmato la quarta vittoria consecutiva, superando in casa uno Sporting Pedara ancora a secco di punti e di gol. Sono soltanto due le reti siglate etnea, che ha subito la pressione dei rossoblu pagando con la rete in apertura di La Piana e con lo sfortunato autogol Marguglio.

A punteggio pieno anche il Ragusa che, battendo in casa l’Atletico Catania, vola a quota dodici punti in classifica. Succede tutto nel primo tempo, con i padroni di casa che si portano in vantaggio con Azzara e gli ospiti che pareggiano grazie a Tounkara. Sul finire di primo tempo Urquiza si ritrova a tu per tu con Meo, che batte senza molti problemi, concedendo a mister Settineri la gioia del quarto successo di fila.

Milazzo

Pesante battuta d’arresto interna per il Milazzo

Con lo stesso punteggio il Carlentini si è risollevato dopo la sconfitta patita contro il Real Siracusa, superando per 2-1 l’Acicatena, a secco di punti da due partite. Al “San Romano” apre le marcature Sinatra, freddissimo con un calcio di rigore trasformato poco dopo la mezz’ora, che porta in vantaggio la formazione padrona di casa.

I biancorossi reagiscono nella ripresa con Grazioso, bravo a rubare un possesso e a calciare dal limite dell’area a botta sicura, beffando l’estremo difensore Sanfilippo. Poco dopo la formazione guidata da Migneco risponde con Cunsolo, che con un bel piattone manda il pallone oltre la rete, consegnando il secondo successo interno alla sua squadra.

Ss Milazzo

Il Milazzo è stato superato al “Marco Salmeri” dal Santa Croce

Con un colpo di coda il Rosolini ha invece beffato il Palazzolo, sprofondato in classifica dopo un esordio da incorniciare susseguito da tre scivoloni consecutivi. Il match disputato al “Consales” è stato deciso soltanto al 94’, quando Agudiak ha ricevuto e controllato benissimo un pallone in area, avvitandosi perfettamente per la battuta a rete che ha permesso agli amaranto di volare a quota dieci in classifica, in piena zona play-off.

Nella stessa zona naviga anche il Giarre, che al “Regionale” ha calato uno straordinario poker contro lo Scordia, ultimo in classifica a -1. La sfida si apre soltanto nella ripresa, quando Aleo viene servito in piena area di rigore e calcia sicuro verso la porta, favorito da una sfortunata deviazione degli avversari che regalano il vantaggio ai gialloblu. La difesa ospite continua a combinare guai, regalando di fatto il pallone del raddoppio ad Urso, che da due passi e a porta sguarnita non può che comodamente mettere in rete. Nel finale la zampata di Mirabella arrotonda il risultato, chiuso allo scadere dalla marcatura di Leotta. Chiude il programma della quarta giornata il successo interno del Mascalucia che al “Bonaiuto Somma” ha superato un’Enna ancora fermo a zero punti con un pirotecnico 3-2, ottenendo la prima e desiderata vittoria stagionale.

Paternò

Il Paternò celebra il settimo successo tra campionato e Coppa

I Risultati della quarta giornata.
1937 Milazzo – Santa Croce 0-1
Carlentini – Acicatena 1973 2-1
Catania S. Pio X – Enna 3-2
Rosolini – Palazzolo 1-0
Sant’Agata – Real Siracusa Belvedere 0-2
Giarre – Scordia 4-0
Paternò – Pedara 2-0
Ragusa – Atletico Catania 2-1

La Classifica.
Paternò e Ragusa 12 punti, Giarre e Rosolini 10, Real Siracusa Belvedere* e Sant’Agata 9, Santa Croce 7, Carlentini 6, 1937 Milazzo 5, Acicatena e Catania S. Pio X 4, Palazzolo 3, Enna, Atletico Catania e Pedara 0,
Città di Scordia* -1
* un punto di penalizzazione

Facundo Urquiza

Il difensore argentino del Ragusa Facundo Urquiza celebra la sua rete

Il prossimo turno – 13/10/2019
Acicatena – Sant’Agata
Atletico Catania – Rosolini
Scordia – Carlentini
Enna – Santa Croce
Giarre – 1937 Milazzo
Real Siracusa Belvedere – Ragusa
Palazzolo – Paternò
Pedara – Catania S. Pio X

The following two tabs change content below.
Filippo D'Angelo

Filippo D'Angelo

Passione sfrenata per il calcio ed il giornalismo. Sogna di diventare telecronista sportivo e nel frattempo è voce di un programma radio e firma di più testate online

Commenta su Facebook

commenti