Siracusa, Bordieri: “Dobbiamo arrivare preparati agli impegni che contano”

Il tecnico dell’Aretusa Siracusa analizza la prima uscita della sua squadra: “Siamo ancora in fase di rodaggio”.

Quaranta minuti per cominciare ad avere le idee più chiare sul lavoro che lo aspetta. Luigi Bordieri torna sul test di giovedì per analizzare la prima uscita stagionale della sua squadra contro la Polisportiva Basket Acireale.

Gigi Bordieri

Gigi Bordieri

La Kama Italia Aretusa si è imposta con il punteggio di 54-47 sulla dinamica formazione di coach Foti. C’era attesa per l’esordio davanti al pubblico amico e nonostante la gara si sia disputata in una giornata infrasettimanale, un nutrito numero di appassionati hanno assiepato il Palakradina, segno che l’amore per la palla a spicchi continua a coinvolgere gli sportivi siracusani.

“Siamo ancora in fase di rodaggio – spiega il tecnico della Kama Italia- e i ragazzi hanno ancora le gambe pesanti per la mole di lavoro svolto. Sappiamo che dobbiamo lavorare molto per arrivare preparati agli impegni che contano. E’ chiaro – prosegue Bordieri – che quando saremo tutti in condizione potremo avere un quadro più definito sulle reali potenzialità della squadra. Appare evidente – conclude l’ex coach dell’Amatori Messina – che non potremo prescindere dalla classe di Sandro Agosta che è il nostro alfiere più rappresentativo”.

Intanto la squadra riprende la preparazione sabato alle ore 20 alla palestra Akradina. Assenti, per impegni professionali, Agosta e Casiraghi.

Mercoledì prossimo, 17 settembre, alle ore 19,30, i bianco verdi ricambieranno la visita ad Acireale per il secondo test stagionale.

Commenta su Facebook

commenti