Biagioni: “Vincere, ripetendo la gara di Picerno”. Out Ferrante, Baldè e Marzullo

Oberdan BiagioniIl tecnico del Messina Oberdan Biagioni (foto Nino La Macchia)

Dopo il prestigioso successo conquistato in Coppa Italia a Picerno, il tecnico dell’Acr Messina Oberdan Biagioni guarda al campionato e alla partita contro l’Igea Virtus, «una gara difficilissima perché a tutte e due le squadre serve la vittoria», ha sottolineato ai microfoni del sito ufficiale del club.

L’allenatore ha fatto svolgere ai suoi giocatori due sedute sul sintetico del “Marullo” di Bisconte, anche per preservare il terreno di gioco del “Franco Scoglio” in vista della gara con i barcellonesi. «Speriamo che il campo sia in condizioni almeno discrete – ha detto Biagioni –. Dobbiamo dare il massimo per ottenere la vittoria che è l’obiettivo principale. Non so che partita giocheranno loro, che come noi hanno bisogno di punti, ma so che noi dobbiamo fare la partita e portare a casa i tre punti. Sarà difficile ma ce la metteremo tutta», è l’assicurazione del mister.

Cocimano

La quarta rete siglata da Cocimano a Picerno (foto Nino La Macchia)

Il tecnico ha analizzato ciò che ha lasciato la partita di Coppa. «A Picerno abbiamo dato continuità alla prestazione mostrata a Bari per 60-70 minuti ma, a parte quella di domenica scorsa, la squadra mostra un’impronta da almeno sei-sette partite, proponendosi nonostante i problemi di finalizzazione che abbiamo avuto. A Picerno è andata bene. Abbiamo fatto oltre le nostre aspettative, realizzando quattro gol, ma abbiamo vinto meritando, anche e soprattutto sotto il piano del gioco. E fare quattro gol alla prima in classifica di un girone più difficile del nostro ci ha dato convinzione e più consapevolezza nei nostri mezzi. Ora, con l’attaccante di ruolo, il Messina diventerà una squadra importante».

Acr Messina

L’undici titolare dell’Acr Messina a Picerno (foto Nino La Macchia)

Al termine della rifinitura, è stata diramata la lista con i venti convocati. Tra loro non ci sono ancora gli attaccanti Amido Baldè e Gianluca Marzullo, che attendono ancora i rispettivi transfer, il giovane Carini, l’acciaccato Ferrante e il terzo portiere Prisco, entrambi ex della gara con l’Igea Virtus. Nella retroguardia verrà promosso quindi un under, probabilmente Ba, protagonista di un’ottima gara a Picerno, con la possibilità di vedere un over in più tra centrocampo e attacco. A meno che Biagioni non decida di riproporre anche in campionato il 4-4-2 visto a Picerno, in luogo del 3-5-2 utilizzato con una certa costanza nelle ultime uscite.

Traditi, Cocimano e Sambinha

Traditi, Cocimano e Sambinha in area a Picerno (foto Nino La Macchia)

Questo l’elenco dei convocati – Portieri: Jairo Lourencon, Federico Meo (2000). Difensori: Nicola Aldrovandi (’99), Siny Mbaye Ba (’99), Francesco Barbera (2001), Mamadu Samba Candè, Claudio Dascoli (1999), Victor Lundqvist (2000), Giuseppe Zappalà. Centrocampisti: Alessio Amadio (’99), Kevin Biondi (’99), Fabio Bossa (’98), Salvatore Cocimano, Gael Genevier, Jens Janse, Andrea Selvaggio, Loris Traditi. Attaccanti: Pietro Arcidiacono, Giovanni Catalano, Giuseppe Tedesco (’98).

Commenta su Facebook

commenti