Il Basket Barcellona s’impone di un punto e conquista il “Raduno dell’Amicizia” di Catanzaro

Basket Barcellona

Il Basket Barcellona continua ad ottenere risultati positivi nei tornei di preparazione al campionato di serie B facendo proprio anche il torneo “Raduno dell’amicizia” di Catanzaro proprio contro la squadra di casa della Planet con uno score di 80-81. Oltre la soddisfazione del risultato fa piacere registrare la qualità della prestazione, che segna la continua crescita del gruppo di Milan Nisic sia come singoli sia come collettivo, tanto dal punto di vista fisico e tattico, quanto da quello caratteriale. Il duro lavoro durante la prima fase di preparazione sta dando spazio ora alla fase “esplosiva”, continuando quel processo di perfezionamento voluto dallo staff tecnico in vista di una lunga ed impegnativa stagione in terza serie nazionale.
Il quintetto con cui la squadra ha aperto la partita era composto da Teghini, Grilli, Stefanini, Sereni e Brunetti. La finale è stata arbitrata dai signori Scarfò di Palmi e Comerci di Reggio Calabria.
I padroni di casa rispondono con Carpanzano play, Latella e Morici esterni con il rientrante Artioli accanto a Guadagnola.
La cronaca
I primi due punti li segna Latella, Artioli firma il 4-0. Il primo punto degli ospiti arriva dalle mani dell’ex, Jack Sereni, adesso capitano del Barcellona.
Più Catanzaro che Barcellona nella prima parte di gara: Guadagnola si destreggia molto bene nel pitturato (16-9). Barcellona risponde con una tripla di Sereni, l’uomo che realizzerà i liberi del nuovo avvicinamento dei siciliani (19-18). Il canestro del sorpasso lo firma Varotta in entrata. Il primo periodo termina 22 pari.
Il secondo periodo si apre con cinque punti in sequenza di Grilli. Il parziale diventa un 9-0 irresistibile per gli ospiti. Catanzaro tenta una reazione ma i ragazzi di Nisic sembrano indemoniati: una schiacciata a due mani di Brunetti firma il più 11. La reazione dei giallo-rossi catanzaresi si manifesta grazie alla riscossa firmata dai canestri di Monacelli e Latella e da tutta l’energia del giovane Dell’Uomo (33-36). Il secondo quarto termina 35-40.

I padroni di casa della Planet Catanzaro

I padroni di casa della Planet Catanzaro

Nel terzo quarto, Barcellona sigla il più otto con Teghini dalla lunga. La Mastria Vending lotta e combatte con Capitan Carpanzano nelle vesti di protagonista: i giallo-rossi recuperano il gap, pareggiano e passano in vantaggio con Guadagnola.
Catanzaro prova a prendere in mano la gara ma Grilli non perdona e firma la tripla del pareggio a 1.15 dal termine del terzo quarto. Termina pari, anche il terzo quarto: 59-59.
Il quarto periodo è intenso e combattuto. Barcellona prova ad andare avanti: un super Guadagnola segna la bomba del sorpasso a sei minuti dal termine (64-63).
Grilli riporta in vantaggio i siciliani e, sempre lui cavalca il momento magico di ragazzi di Nisic a tre minuti dal termine (66-75).
Monacelli tiene aperte le speranze con una tripla ma Brunetti, tosto e “cattivo” risponde colpo su colpo. Nel finale, Guadagnola è l’ultimo a mollare: Catanzaro con un’incredibile rimonta va sotto di tre punti(77-80).
Sereni fa uno su due ai liberi: sul possesso successivo Morici sigla una tripla magnifica (col fallo subito). A 2.94 dal termine Stefanini imita Sereni con un 1/2/per l’80-81. Monacelli infine fallisce il tiro della vittoria.
Vince Barcellona ma gli applausi sono anche per i giallo-rossi di Calabria.

Mastria Vending Catanzaro-Barcellona Pozzo di Gotto 80-81
Parziali: 22-22, 13-18, 24-19, 22-23
Catanzaro: Artioli 4, Carpanzano 22, Naso, Guadagnola 22, Monacelli 12, Di Dio 6, Latella 6, Morici 9, Procopio, Battaglia, Dell’Uomo. Dir Tecnico: Tripodi. All Pullano Ass Ceroni
Barcellona: Grilli 23, Teghini 9, Varotta 4, Stefanini 9, Sereni 11, Paunovic 4, Ippedico 4, Brunetti 17, De Angelis, Piperno. All Nisic
Arbitri Scarfò di Palmi e Comerci di Reggio Calabria

Cronaca by Reggioacanestro.it

Autori

+ posts