Barraco: “Il Messina non merita questa classifica. Questa vittoria può farci svoltare”

Cocuzza e CocimanoIl saluto tra i capitani Cocuzza e Cocimano (foto Alessandro Denaro)

Tra i più esperti dell’Acireale l’ex giallorosso Dario Barraco. Nel post-partita il centrocampista romano concede l’onore delle armi agli avversari: “Il Messina è un’ottima squadra che anche oggi ha dimostrato di non meritare l’attuale classifica. L’episodio ha girato a favore nostro. Anche il gol dell’1-0 era stato però un episodio fortuito, la palla è rimasta lì e Dezai si è trovato da solo. E’ stata una buona partita, siamo riusciti a centrare il bottino pieno. Questa vittoria può darci la svolta a livello morale, dobbiamo ripartire a testa bassa. Domenica ci aspetta una gara difficile, dovremo impegnarci al massimo”.

Cocuzza

Cocuzza elude la marcatura di Tumminelli (foto Alessandro Denaro)

Testardi, autore dell’1-1, si è confermato tra i giocatori fondamentali dell’Acireale. Barraco lo ha pescato nel migliore dei modi in occasione del gol: “Di testa è forte, lo conosciamo bene, inoltre ci dà una grande mano in fase difensiva. Oggi, però, devo sottolineare che siamo rimasti compatti, non ci siamo mai disuniti. E’ un segnale importante non avere perso la testa una volta in svantaggio”.

Al ritorno a Messina da ex, a due anni dall’esperienza con Arturo Di Napoli in panchina, spiega: “Particolari emozioni? No, ero tranquillo, qui mi sono trovato bene con tutti. Conosco il team manager Alessandro, oltre che Cocuzza e Bossa, quest’ultimo all’epoca era in Berretti. Ho conservato con loro un ottimo rapporto. Cosa direi loro? Oggi il risultato brucia e i tifosi guardano quello, ma devono pensare che la squadra che non ha mai mollato. L’episodio la prossima volta girerà a favore, il Messina si riprenderà”.

Commenta su Facebook

commenti